PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fano, pentito di mafia spacciava droga con i metodi delle cosche

In totale 45 le persone indagate e 52 segnalate alla Prefettura per il consumo di stupefacenti

2.793 Letture
commenti
carabinieri-pesaro

Un pentito di mafia giunto a Fano con una nuova identità protagonista di un traffico di droga sul territorio con le metodologie delle cosche.

A scoprire la rete di spaccio sono stati i Carabinieri del Nucleo operativo di Fano che, nel corso di un’inchiesta denominata Damasco, hanno arrestato in flagranza di reato i componenti di una vasta organizzazione criminale che smerciava droghe in tutta Italia ed utilizzava metodi di stampo mafioso. Il fulcro dello spaccio sarebbe stato proprio S.S., 31 anni, residente a Fano ma originario di San Nicandro, collaboratore di giustizia che aveva in mano tutto il mercato della droga locale.

L’operazione si è svolta nella mattinata del 23 marzo: complessivamente sono state 45 le persone indagate e 52 segnalate alla Prefettura per il consumo di stupefacenti. Le indagini erano partite nell’ottobre 2014, con l’arresto di un fanese responsabile di furti in abitazioni, dedito all’assunzione di stupefacenti. Si era quindi risalito ai fornitori, arrivando a scoprire una più vasta organizzazione collegata ad una cosca catanese.

Tramite intercettazioni telefoniche ed ambientali, i militari sono riusciti a ricostruire la rete dell’associazione a delinquere, scoprendo anche un sistema basato su minacce per risolvere le controversie ed usura. L’attività principale era quella del commercio di stupefacenti tramite diversi pusher. Tra gli arrestati anche un sottocapo della Capitaneria di Porto di Pesaro, C.F., 38 anni, trovato in possesso di una pistola calibro 6,35 di fabbricazione serba, con matricola abrasa.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!