PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Detentori armi da fuoco, la Questura di Pesaro richiama su importanti novità

Necessaria una certificazione che assicuri l'assenza di malattie o vizi da parte del titolare

La Questura di Pesaro-Urbino

Si richiama l’attenzione su di una importante modifica dell’art.38 del T.U.L.P.S. (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza), che ha introdotto l’obbligo per i detentori di armi da fuoco, che non siano in possesso di alcuna licenza di porto d’armi, di consegnare in Questura (per i residenti nel Comune di Pesaro), nei Commissariati di P.S. di Fano ed Urbino (per i residenti in quei comuni) e nei Comandi Stazione dell’Arma Carabinieri (per i restanti comuni della Provincia), la certificazione sanitaria prevista dall’art. 35 comma VII del T.U.L.P.S., rilasciata da un medico dell’ASUR, o da un medico Militare o della Polizia di Stato, o del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.


Da tale certificazione medica dovrà risultare che il detentore di armi da fuoco non sia affetto da malattie mentali oppure da vizi che ne diminuiscano, anche temporaneamente, la capacità di intendere e di volere, ovvero che non risulti assumere, anche occasionalmente, sostanze stupefacenti o psicotrope ovvero abusare di alcool.

La questione richiede una particolare attenzione. Infatti la mancata presentazione del certificato medico, come stabilisce la su citata norma, autorizza il Prefetto ad emettere un decreto di divieto di detenzione delle armi denunciate.

Chi intenda chiedere la certificazione sanitaria all’ASUR dovrà recarsi nelle sedi principali dei distretti sanitari di Pesaro, Fano ed Urbino, o nelle sedi secondarie, munito di:

–    documento d’identità in corso di validità;
–    certificato amnestico del proprio medico curante;
–    marca da bollo da euro 16,00.

Gli interessati potranno fin da subito consegnare direttamente allo sportello dell’Ufficio Armi, o spedire all’indirizzo della Questura di Pesaro – Divisone di Polizia Amministrativa e Sociale e dell’Immigrazione, con lettera raccomandata, i certificati medici in argomento.

Come sempre, la Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e dell’Immigrazione della Questura di Pesaro resta a disposizione dell’utenza per ogni ulteriore chiarimento in merito alle disposizioni di legge ed alle prassi che regolano la detenzione ed il porto delle armi.

Per info:

–    tel 0721/386646/626
–    p.e.c.: ammin.quest.pu@pecps.poliziadistato.it;
–    presso lo sportello dell’Ufficio Armi dal lunedì al venerdì, dalle ore 09.00 alle ore 12.00.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!