PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Kenya, volontaria 23enne per una onlus di Fano rapita a Malindi dai guerriglieri

La ragazza, milanese, è stata vittima di un assalto in un centro commerciale in cui 5 bambini sono rimasti feriti

1.390 Letture
commenti

Una ragazza 23enne, milanese ma volontaria presso una onlus di Fano, è stata rapita in Kenya, a Malindi, nella serata di martedì 20 novembre.

Il rapimento di Silvia Romano sarebbe avvenuto a seguito di un assalto in cui 5 bambini sarebbero rimasti feriti con dei colpi di AK47. Uno di questi, 12enne, sarebbe in gravi condizioni. Non si conoscono il motivo dell’accaduto né i responsabili, anche se la zona è già nota alle autorità per rapimenti di stranieri da parte di fondamentalisti islamici.

La ragazza è una volontaria esperta e già in passato aveva trascorso periodi della durata di alcuni mesi in Kenya, perciò era a conoscenza dell’ambiente e delle condizioni di vita della zona in cui si trovava. Era ripartita per il Kenya all’inizio di novembre. Il fatto sarebbe avvenuto in una piccola area commerciale di Chakama, a circa 80 chilometri da Malindi.

Stando al racconto di alcuni testimoni, i rapitori avrebbero effettuato l’assalto proprio alla ricerca di Silvia in quanto straniera, e dopo averla trovata facendo irruzione nell’ufficio in cui si trovava l’avrebbero schiaffeggiata e legata, per poi trasportarla nella direzione del fiume Galana.

La Procura di Roma ha già aperto un fascicolo di indagine, mentre la Farnesina ha attivato la sua unità di crisi lavorando in stretto contatto con l’ambasciata italiana a Nairobi e con la famiglia della 23enne. Il Ministero degli Affari Esteri intende mantenere la massima riservatezza nell’interesse della ragazza.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!