PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Antenne telefonia, “il problema è che a Marotta-Mondolfo manca un piano”

Le perplessità del Movimento 5 Stelle

2.614 Letture
commenti
telefoni cellulari, smartphone

Nel recente incontro del 25 gennaio tenutosi a Mondolfo al Salone Aurora, a cui ha preso parte anche il Consigliere Regionale del MoVimento 5 Stelle Peppe Giorgini, è stata analizzata in modo puntuale la Legge Regionale n.12 del 30/03/2017 riguardante la disciplina dei criteri insediativi per impianti radioelettrici per telefonia e radiotelevisioni, di cui lo stesso Giorgini è stato promotore.


Si è affrontata anche la annosa e complicata vicenda del Borgo di Monteciapellano che vede sia la presenza di antenne per la telefonia mobile che di antenne radiofoniche e nell’incontro è stata esaminata la situazione esistente sul territorio di Mondolfo per quanto attiene agli impianti radiotelevisivi e per telecomunicazioni, questi ultimi anche in previsione dell’arrivo del 5G che genererà un ulteriore proliferare di antenne sul nostro territorio.

Per noi del MoVimento 5 Stelle il problema principale per il nostro comune è la mancanza di un piano di localizzazione delle antenne, il cosiddetto “piano antenne” che, dietro uno studio apposito del territorio, della ubicazione delle abitazioni e degli edifici pubblici, stabilisca i luoghi più adatti all’installazione delle antenne per la telefonia e radiotelevisive, cercando di far combaciare l’installazione delle antenne con la tutela della salute dei cittadini.

Con il Piano Antenne si potrebbe arginare il fenomeno delle cosiddette ‘antenne selvagge’ assicurando un corretto insediamento urbanistico e territoriale degli impianti, ma soprattutto per minimizzare l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici.

La tutela della salute, infatti, è il principale obiettivo che si vuole raggiungere con tale strumento. Ricordiamo che il piano antenne avrebbe dovuto essere redatto dai comuni marchigiani entro 12 mesi dall’entrata in vigore della Legge Regionale n.12 del 30/03/2017 e seppure in due occasioni come MoVimento 5 Stelle di Mondolfo-Marotta (maggio 2017 e settembre 2018) abbiamo chiesto all’attuale Amministrazione Barbieri di redigere un piano antenne, a tutt’oggi l’Amministrazione, pur avendo approvato in Consiglio Comunale la nostra seconda mozione, non ha dato corso ad alcun tipo di intervento in materia.

L’approvazione di tale ‘Piano Antenne’ non può essere procrastinata o ulteriormente ritardata, la salute dei cittadini va salvaguardata. Proprio per questi motivi, come M5S ci auspichiamo che la nostra mozione approvata in Consiglio Comunale con ampio consenso possa trovare finalmente applicazione.

Come cittadini, prima che consiglieri comunali, non riusciamo a spiegarci questa grave mancanza dell’Amministrazione Barbieri, anche perché la stessa Regione Marche stanzia annualmente dei fondi per finanziare buona parte delle spese sostenute per la redazione di piani antenne da parte dei Comuni marchigiani.

Per questo continueremo a sollecitare l’Amministrazione affinché realizzi concretamente quanto, ormai da troppo tempo, è stato approvato in Consiglio Comunale.

Da

GIOVANNI BERLUTI E SILVANA EMILI

Consiglieri e portavoce del M5S Mondolfo Marotta

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!