PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Operazioni antidroga a Urbino, numerosi arresti

Smascherata un'attività di spaccio nel quartiere di Urbino 2, sequestrate quantità importanti di stupefacenti

1.353 Letture
commenti
hashish, droga, spaccio

La Squadra Mobile e la squadra di Polizia Giudiziaria del commissariato di Urbino hanno tratto in arresto numerosi uomini in un’operazione antidroga, a seguito di un’indagine iniziata dopo una rapina avvenuta nel mese di settembre 2018.

Tutto è iniziato il 22 settembre 2018, a seguito dell’arresto di tre uomini di origine marocchina tra i 21 e i 26 anni colti in flagranza di reato dopo aver commesso una rapina ai danni di due donne, anch’esse di origine marocchina. In seguito agli arresti sono emersi elementi relativi ad un’attività di spaccio di cocaina e hashish di cui faceva parte uno degli arrestati.

Nell’attività erano coinvolti anche il fratello dell’uomo e un amico dei due, 41enne. I dati raccolti hanno quindi fatto partire un’indagine volta ad individuare un’attività criminale nel quartiere di Urbino 2, dove i coinvolti erano residenti. A seguito di perquisizioni sono stati effettuati sequestri di cocaina. Nei confronti di uno degli uomini coinvolti, nel frattempo posto ai domiciliari, è stato riscontrato anche il reato di evasione.

Quest’ultimo, infatti, raggiungeva illegalmente la casa del fratello mentre questo proseguiva l’attività di spaccio. Alla luce di questo, l’uomo ha ottenuto la revoca dei domiciliari ed è tornato a scontare la pena in carcere. Faceva parte dell’attività criminale anche un 40enne di origine macedone. Durante le indagini è risultato attivo nello spaccio di stupefacenti anche un altro 36enne marocchino.

Questo ha dato il via ad un’altra indagine, conclusasi il 31 gennaio 2019. Grazie all’intevento dell’unità cinofila antidroga della Guardia di Finanza di Pesaro e dei Vigili del Fuoco di Urbino il 36enne è stato arrestato, dopo essere stato seguito dagli agenti e trovato in possesso di 760 grammi di hashish e 36 grammi di cocaina. Nell’abitazione dell’uomo sono stati rinvenuti strumenti e materiali per il confezionamento delle dosi oltre a 540 euro in contanti.

In un terreno poco distante, sotterrata in più punti, è stata ritrovata dell’altra droga grazie all’intervento dell’unità cinofila. Quest’ultima operazione ha permesso di comprendere alle forze dell’ordine anche un incremento dell’astuzia nello svolgimento delle attività illecite, poiché le sostanze stupefacenti vengono raramente conservate nelle abitazioni, essendo invece occultate in dosi pronte alla vendita nascoste nel terreno.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!