PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Omicidio di San Lorenzo in Campo, arrestate 4 persone

Analizzato il DNA dei presunti colpevoli, oltre ai filmati delle telecamere e al traffico delle celle telefoniche

2.468 Letture
commenti
arresto dei Carabinieri, 112, manette

Dopo una complessa indagine che ha richiesto l’intervento del Reparto Investigazioni Scientifiche per l’analisi delle tracce di DNA ritrovate sulla scena del crimine, sono stati arrestati i quattro presunti autori dell’omicidio avvenuto a San Lorenzo in campo lo scorso 18 marzo che ha visto come vittima un 74enne.

All’interno della casa della vittima era stata ritrovata un’importante quantità di denaro conservata in una cassaforte di ultima generazione, oltre a piccole somme di denaro nascoste in diversi punti dell’edificio. Sono inoltre emersi documenti relativi a somme di denaro prestate a diverse persone, per un totale di diverse migliaia di euro.

A seguito dei risultati dell’autopsia era emerso come la morte dell’uomo fosse avvenuta a seguito delle violente percosse ricevute all’addome e alla testa e si riteneva che i responsabili del delitto fossero almeno due persone. Restava comunque dubbio il movente del delitto, poiché la porta dell’abitazione non presentava evidenti segni di scasso.

Grazie all’analisi del DNA e dei filmati acquisiti dalle telecamere di videosorveglianza pubbliche presenti sul percorso compiuto dai malviventi la notte del delitto, i Carabinieri sono finalmente riusciti ad arrestare quelli che sarebbero i responsabili del delitto. Si tratta di un 28enne di Pesaro, un 40enne vissuto a Pesaro ma attualmente residente a Melissa (Crotone) e un 34enne e un 28enne di San Pietro in Casale (Bologna).

Nell’ambito dell’indagine è stato analizzato anche il traffico delle celle telefoniche nei pressi del luogo del delitto. I quattro uomini sono stati a lungo pedinati, e mediante escamotage sono stati acquisiti di nascosto campioni del loro DNA, che si sono rivelati corrispondenti al DNA presente su un nastro in mano alla vittima.

Le indagini proseguiranno per chiarire i ruoli dei quattro presunti colpevoli, i quali si trovano attualmente in carcere in custodia cautelare. Per quanto riguarda il movente dell’omicidio, l’ipotesi tutt’ora più accreditata risulterebbe essere quella di una rapina dall’esito disastroso.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!