PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Pesaro: arrestato dopo un inseguimento in bicicletta

Giovane spacciatore ghanese bloccato mentre tentava la fuga

2.146 Letture
commenti
carabinieri

Sorpreso mentre spacciava sostanze stupefacenti ad alcuni ragazzi minorenni è stato arrestato dopo aver tentato la fuga in bici.

È successo nella giornata del 22 luglio con la stessa rapidità di una volata di Nibali il misfatto che ha visto protagonista suo malgrado un ventenne ghanese (ma originario del Gambia, si presume rifugiato politico), residente a Pesaro da un anno a Casa Freedom, che alla perentoria intimazione di fermarsi del maresciallo dei carabinieri ha inforcato una bicicletta, ha puntato contro il maresciallo ferendolo leggermente a un braccio, ed è corso via attraverso la fitta vegetazione del Parco Miralfiori.

Il maresciallo con pari celerità è salito su un’altra bici è si è gettato all’inseguimento dell’extracomunitario,  aiutato dalla presenza sul luogo di altri carabinieri del nucleo di Pesaro bloccandone immediatamente la fuga. I militari hanno poi recuperato un plico gettato dal giovane contenente marijuana (12 grammi) e denaro (220 euro).

Il giovane ghanese scortato in caserma ha dovuto immediatamente rispondere delle accuse di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. In seguito il giudice Elisabetta Morosini ha convalidato l’arresto anche se il pm Silvia Cecchi non ha disposto nessuna misura cautelare, così il ragazzo (difeso dall’avvocato Luca Garbugli) ha potuto tranquillamente riguadagnare la libertà in attesa della data dell’udienza fissata il 30 luglio prossimo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!