PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fano: 24enne arrestato per detenzione e spaccio di marijuana

Trovata nell'abitazione una serra di tre metri quadrati

3.050 Letture
commenti
spacciatore-marijuana

Nel pomeriggio di martedì 22 luglio scorso, il personale del Commissariato di P.S. di Fano e del Commissariato dei P.S. di Urbino, ha proceduto all’arresto di B.A., cittadino italiano residente a Fano, di anni 24, sorpreso nella flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L’operazione ha preso spunto dagli elementi acquisiti dagli inquirenti nelle ultime settimane, nel corso di attività investigative finalizzate al contrasto dello spaccio di marijuana a giovanissimi, residenti a Fano e nell’entroterra, che già avevano portato alla denuncia in stato di libertà o di arresto di alcune persone. In particolare le informazioni raccolte indicavano il su citato 24enne come figura al centro del traffico illecito menzionato.

Per tale motivo, nella giornata del 22 luglio scorso è stato predisposto un mirato servizio di osservazione nei suoi confronti, ritenendo che lo stesso fosse in procinto di “movimentare” della sostanza. Bloccato e controllato in Viale Piceno a Fano, è stato trovato in possesso di gr.1,1 di marijuana e della somma di 300 euro, probabile provento dello spaccio. Inoltre, nel corso della perquisizione effettuata presso la sua abitazione, sono stati recuperati 461 grammi di marijuana, suddivisi in dosi, nonché materiale per il confezionamento come bustine in cellophane, carta stagnole, domopak e carta gommata, oltre alla somma di circa 4.000 euro, anche in questo caso eventuale frutto dello spaccio.

Sempre nel corso della perquisizione è stata individuata, all’interno di una stanza, una serra di circa 3 mq, adeguatamente equipaggiata con pareti coibentate, aspiratore per l’areazione e impianto di illuminazione e riscaldamento, misuratore del PH del terreno e altre attrezzature, allestita per la coltivazione di piante di canapa indiana. Conseguentemente B.A. è stato tratto in arresto. Il 25 luglio l’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’atto e ha disposto a suo carico gli arresti domiciliari, in attesa del processo.

 

 

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!