PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fano: arrestato l’ultimo tunisino del mini-racket di spacciatori

Aveva trasferito la base operativa all'Arzilla

2.270 Letture
commenti
carabinieri

In seguito al’operazione anti-droga che aveva condotto all’arresto di un tunisino al vertice di un mini racket degli stupefacenti, colpevole dell’episodio di overdose occorso al ragazzo di San Lorenzo in Campo il primo maggio scorso, i carabinieri di Fano e San Lorenzo hanno arrestato un altro tunisino – l’ultimo di quelli che mancavano all’appello – nella zona di Santa Maria dell’Arzilla, luogo dove nel frattempo, dalla stazione di Fano, si era trasferita la base operativa degli spacciatori.

Si è trattato di un paziente lavoro di osservazione e pedinamento quello che ha portato i carabinieri a individuare un’abitazione regolarmente affittata per il periodo estivo in cui risiedeva un tunisino disoccupato. L’abituale via vai di clienti aveva generato più di un sospetto così è scattata l’irruzione all’interno dell’appartamento. All’irrompere delle forze dell’ordine K.N., il tunisino 34enne, ha immediatamente tentato la fuga. Bloccato e perquisito, è stato trovato in possesso di 10 dosi di eroina pronte per lo spaccio e denaro contante. L’uomo è stato infine condotto in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!