PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Pesaro: si apre il processo nei confronti di Nicolae Roset

L'accusa è di aver ucciso la consorte a pietrate e di averne gettato il corpo nel fiume

2.367 Letture
commenti
Pesaro, Tribunale

Nella mattina del 26 marzo si è aperto in corte d’Assise al Palazzo di Giustizia di Pesaro il processo nei confronti di Nicolae Roset, il moldavo di 52 anni accusato di aver eliminato la moglie Svetlana di 47 anni gettandone poi il corpo nel fiume Candigliano, dalle parti di Piobbico.

Il movente accertato è quello della gelosia, un sentimento oscuro che ha minato alla base la stabilità psicologica dell’uomo e che lo ha portato barbaramente a uccidere la consorte a pietrate. L’omicidio avvenne il 14 dicembre 2013 a Piobbico, dove la vittima lavorava come badante. I figli della coppia non si sono costituiti parte civile.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!