PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Urbino, due persone trovate morte nel loro letto: uccise dal monossido di carbonio

Anche una terza persona verserebbe in gravi condizioni: si tratta di una pensionata di 76 anni

2.066 Letture
commenti
Università di Urbino

Due persone sono state trovate morte nel loro letto nella mattinata del 17 ottobre. E’ successo ad Urbino, in un’abitazione situata in via delle Stallacce, in pieno centro storico. Si tratterebbe di un uomo di 47 e una donna di 50 anni e non di due studenti come trapelato all’inizio.

Ad ucciderli sarebbero state le esalazioni di monossido di carbonio. Anche una terza persona verserebbe in gravi condizioni: si tratta di una pensionata di 76 anni che abita nell’appartamento sopra il ritrovamento, è stata portata in ospedale perché trovata svenuta in casa.

Le vittime sarebbero un belga e una donna del posto. In un primo momento si era pensato a due studenti in quanto gli appartamenti del centro sono spesso affittati a ragazzi che frequentano l’Università.

Il doppio decesso risalirebbe alla notte a cavallo tra il 16 e 17 ottobre. La coppia è stata trovata in camera da letto. Il monossido di carbonio sarebbe stato prodotto dalla combustione di una caldaia. A dare l’allarme erano stati i familiari della 76enne che non erano riusciti a mettersi in contatto con l’anziana.

Sul posto è stato chiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco che dopo aver soccorso la pensionata hanno cercato l’origine della diffusione del C0 che proveniva dal piano inferiore. Dopo aver bussato inutilmente alla porta, hanno abbattuto l’uscio ed hanno fatto la macabra scoperta.  Sul luogo sono giunti anche gli uomini dei Carabinieri e della polizia municipale.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!