PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Urbino: curatore giudiziario si appropria dei beni che custodisce, denunciato

Ad un anziano non autosufficiente sarebbero stati prelevati circa 67.000 euro

1.662 Letture
commenti
Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza di Pesaro pone fine ad un sospetto raggiro perpetrato da un curatore giudiziario ai danni di una persona incapace di provvedere a se stessa.

L’attività di indagine – coordinata dalla Procura della Repubblica di Urbino e condotta dai finanzieri della Compagnia di Urbino – si è concentrata nei confronti di un curatore giudiziario che, dal 2006 al 2015, ha “custodito” i beni e le disponibilità finanziarie di un anziano con problemi cerebrali sin dalla nascita.

Attraverso mirati accertamenti bancari e patrimoniali la Guardia di Finanza ha scoperto che il curatore giudiziario si sarebbe appropriato di oltre 67.000 euro sottraendoli dal conto corrente dell’assistito, da lui custodito.

Le indagini dei finanzieri hanno portato, quindi, alla denuncia per peculato del curatore e all’esecuzione di un decreto di sequestro preventivo, emesso dal GIP del Tribunale di Urbino, finalizzato alla confisca dei beni dell’indagato fino al raggiungimento della somma indebitamente sottratta.

Tale vicenda segue altri casi eclatanti di raggiri – operati ai danni di persone anziane o inabili – sventati dalle Fiamme Gialle pesaresi negli ultimi mesi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!