PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Lutto a Pianello di Cagli e Senigallia per la morte di Rolando Caimmi

Il cacciatore è morto a seguito della carica di un cinghiale: previsto l’esame autoptico sulla salma

2.581 Letture
commenti

Due comunità in lutto per la tragica fine di Rolando Caimmi, 62enne che ha perso la vita in località la Romita, nel corso di una battuta di caccia al cinghiale. Il dramma si è consumato nella giornata di sabato 17 dicembre, lungo la strada che collega Cagli alla frazione dove l’uomo, originario di Senigallia, risiedeva insieme alla moglie: in quel tratto il cacciatore sarebbe stato aggredito da un grosso ungulato riportando ferite che ne hanno causato il dissanguamento.

In queste ore si sta cercando di fare luce sull’esatta dinamica che è scaturita nella tragedia: sembrerebbe che il 62enne insieme ad un compagno, si fosse appostato in attesa che l’animale, già ferito da un primo colpo, transitasse in quella zona. Il 62enne, forse per seguire i cani, si sarebbe inoltrato da solo lungo il costone trovandosi presumibilmente faccia a faccia con il grosso animale ferito.
L’uomo sarebbe stato caricato dal cinghiale rimanendo gravemente ferito all’inguine. Non vedendolo tornare, i compagni di caccia, avrebbero cercato di raggiungerlo telefonicamente; tentativo vano in quanto la zona la copertura di campo non è ottimale. Poi il tragico ritrovamento: l’uomo è stato rinvenuto, oramai senza vita, in una pozza di sangue. Sul posto sarebbero stati ritrovati due bossoli. Si cerca di capire se i due colpi sono partiti dal fucile di Caimmi.

Nella mattinata del 19 dicembre, all’obitorio di Urbino, è in programma l’identificazione del cadavere, dopo di che si procederà all’esame autoptico della salma per stabilire con certezza le esatte cause del decesso.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!