PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fano, badante ruba 130.000 euro ad anziana

Sfruttando le precarie condizioni psico-fisiche della moglie dell'assistito aveva ottenuto centinaia di bonifici e prelievi

1.910 Letture
commenti
Guardia di Finanza, 117, fiamme gialle

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pesaro, nell’ambito di un’attività investigativa svolta su delega della locale Procura della Repubblica, ha ricostruito la serie di reati commessi da parte di una badante ai danni di un’anziana signora affetta da gravi disturbi di salute.

La badante, di nazionalità italiana, ha sottratto ad un’anziana donna fanese i risparmi di una vita, sfruttando la precarietà delle sue condizioni psico-fisiche.

Le indagini condotte dalle Fiamme Gialle, infatti, hanno consentito di accertare che la badante, sfruttando la ridotta capacità di intendere e di volere della donna, dovuta a un evidente stato di infermità e di deficienza psichica, si è fatta consegnare in poco più di un anno un’ingente somma di denaro.

In particolare la badante, dopo essere stata assunta per assistere il marito della signora anch’egli gravemente malato, era riuscita a raggirare l’anziana inducendola a donarle, tra i mesi di marzo 2015 e giugno 2016, mediante centinaia di bonifici o prelievi dal valore di diverse migliaia di euro, oltre 130.000 euro.

Il denaro acquisito in modo illecito, però non ha impedito alla badante di incassare regolarmente gli stipendi dovuti per l’assistenza, né di utilizzare indebitamente, senza alcuna autorizzazione, la carta bancomat intestata alla persona offesa.

Proprio grazie alle transizioni effettuate utilizzando quest’ultimo, gli accertamenti svolti hanno consentito di rilevare diversi pagamenti presso una sala giochi di Fano collegati all’uso delle videoslot.

Alla luce di quanto emerso a seguito delle investigazioni, la Procura della Repubblica di Pesaro ha iscritto nel registro degli indagati la badante per i reati di circonvenzione di persone incapaci ed indebito utilizzo della carta bancomat.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!