PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Gatti uccisi a Villa Fastiggi, esposto alla Procura

La Provincia ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica  contro ignoti in seguito agli episodi di uccisione e ferimento a fucilate di gatti domestici avvenuti a Villa Fastiggi.


“Dopo le segnalazioni di alcuni cittadini e gli articoli sulla stampa locale – evidenzia il presidente Palmiro Ucchielli – vogliamo dire basta alle barbarie e ai maltrattamenti che a volte gli animali sono costretti a subire. Si tratta di azioni incomprensibili e incivili, che in una società progredita come la nostra non possono verificarsi. L’uccisione di gatti o cani è ingiustificabile, ancor più grave con armi da fuoco e in un centro abitato, come accaduto a Villa Fastiggi, dove può essere messa a repentaglio la sicurezza delle persone”.

Ucchielli ricorda come la legislazione nazionale e regionale puniscano severamente chi maltratta agli animali. “L’articolo 544 bis del codice penale afferma che chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale, è punito con la reclusione da 3 a 18 mesi, mentre chi cagiona una lesione o sottopone l’animale a sevizie è punito, secondo l’articolo 544 ter, con la reclusione da 3 mesi ad un anno o con la multa da 3mila a 15mila euro, pena che viene aumentata della metà se da tali fatti deriva la morte dell’animale”.

Dalla Provincia di Pesaro Urbino

Redazione Pesaro Notizie
Pubblicato Lunedì 1 dicembre, 2008 
alle ore 14:46
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!