PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Sant’Angelo in Vado, azienda posta sotto sequestro dai Carabinieri

Riscontrate diverse violazioni di sicurezza e individuati quattro dipendenti in nero

2.579 Letture
commenti
Fabbrica, azienda, lavoratori

Un’azienda operante nel settore dell’abbigliamento di Sant’Angelo in Vado gestita da titolari cinesi è stata posta sotto sequestro dai Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro, che hanno riscontrato numerose violazioni di sicurezza all’interno dell’attività.

All’interno dell’attività un’ispezione ha permesso di segnalare una serie di condizioni di forte pericolo per i dipendenti, con impianti e macchinari inadeguati e non a norma, il mancato rispetto delle basilari norme di sicurezza e un dormitorio ricavato all’interno dell’edificio.

Gli ispettori dell’Asur hanno potuto riscontrare come nessuno dei dipendenti avesse sostenuto le visite mediche obbligatorie. Ben 4 dei 10 lavoratori, inoltre, svolgevano il loro ruolo in nero, senza nessun contratto di assunzione. Uno di questi, di nazionalità cinese, non era nemmeno in possesso del permesso di soggiorno.

Le forze dell’ordine hanno notificato ai titolari un doppio provvedimento, ponendo sotto sequestro lo stabile e sospendendo l’attività lavorativa. Sono state inoltre emesse due sanzioni, una di 18mila euro per il lavoro abusivo e una di 26mila euro per la violazione delle norme di sicurezza.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!