PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Ridateci il nostro sport, ecco come”

Un grido di dolore e proposte di alcuni campioni del beach volley, tra cui il senigalliese Cecchini

6.543 Letture
commenti
Beach volley

“Ridateci il nostro sport, che rischia di morire”.

Tra gli sport stoppati dal Coronavirus e dalle conseguenti normative per la sicurezza stabilite dalle Federazioni, c’è anche il beach volley.

Prescrizioni ritenute troppo stringenti da chi a beach volley gioca e nel mondo del beach vive: tra loro c’è anche il senigalliese Filippo Cecchini, giocatore e presidente del Beach Stadium Marotta, che è uno dei firmatari di “una lettera aperta dei campioni”, nata dall’obiettivo di ripartire in fretta.

In questo link, il testo completo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!