PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Venerdì 15 e sabato 16 luglio Fano ospita il “Porto Futuro Playground”

Il sindaco Massimo Seri: "Rappresenta un’occasione di fermento e di sviluppo per tutta la città"

Presentazione di Porto Futuro Playground

Umanesimo Artificiale e Carnage, associazioni culturali di Fano, in collaborazione con il Comune di Fano, la Regione Marche e la Fondazione Carifano, presentano “Porto Futuro PLAYGROUND”: evento di lancio del progetto Porto Futuro e presentazione ufficiale delle opere di street art sui capannoni del porto, seguiti da dj set e live set di musica elettronica. Dalle 18.00 all’ 01.00 di entrambi i giorni.

“Questo progetto – chiosa Massimo Seri – è molto ambizioso in quanto rappresenta un’occasione di fermento e di sviluppo per tutta la città. Al centro di questa visione c’è proprio la volontà di fare leva sulla cultura. Questa è la narrazione della città che vogliamo fare, in chiave positiva e proiettata al futuro”.

“La peculiarità di questa ricca e strutturata progettualità – continua l’assessora Barbara Brunori – risiede nella contaminazione tra associazioni culturali, di categoria e mondi economici eterogenei e aggregazioni di giovani e bambini. A caratterizzare l’inclinazione artistica ci sara’ un’aderenza di tutta la città che definirà una suggestione coinvolgente che rappresenta un’onda di freschezza e di vivacità”.

“E’ con grande piacere che la Regione – dichiara il consigliere regionale Luca Serfilippi – sostiene e supporta questa iniziativa con un contributo di 35 mila euro, frutto di una partecipazione condivisa. Porto Futuro è un progetto che parte dai giovani e si caratterizza per una visione altamente innovativa e tecnologica. In approvazione di bilancio abbiamo deciso di cofinanziare interventi come questo con la collaborazione degli enti locali, in questo caso del Comune di Fano”.

“Come Fondazione Carifano – afferma il presidente della Fondazione Carifano Giorgio Gragnola – abbiamo sposato questa sinergia tra più soggetti che valorizza questo processo di rigenerazione urbana. Credo che i nostri ragazzi meritino un incoraggiamento, specie se il loro impegno è una leva incredibile per la crescita sociale e collettiva della nostra città”.

“Tra gli obiettivi di Porto Futuro – chiosa Filippo Rosati, fondatore di Umanesimo Artificiale – rientra l’ambizione di trasformare l’energia del mondo giovanile in una risorse creativa per la città, incoraggiando le pratiche di cittadinanza attiva, l’uso dello spazio pubblico e la fruizione-produzione di cultura, facendo leva sulla natura e sull’estetica ‘industriale’ del porto di Fano per caratterizzarlo come polo creativo delle ‘nuove’ arti’.

La giornata di Venerdì 15 Luglio inizierà alle 18.30 con i saluti istituzionali e la presentazione dei murales da parte degli artisti, che anticipa la dimostrazione di realtà aumentata dei murales. La serata proseguirà poi alle 19.00 con la live band fanese Zebra Tre, il live set di musica elettronica dei Flaminia Boyz e il dj set di Bato, giovani artisti del collettivo “House of:”. Cocktail e street food dalle 19.00 fino a chiusura.

La serata di Sabato 16 Luglio invece vedrà alternarsi in consolle i dj di Carnage Collective, collettivo di Fano molto conosciuto ed apprezzato dai giovani del nostro territorio, dalle 19.00 all’01.00 con street food e cocktail bar.

Ma Porto Futuro non è solo eventi live, ma anche sperimentazione digitale. Infatti, sempre nel weekend del 15 e 16 Luglio, ci sarà la presentazione di un progetto online curato da Umanesimo Artificiale e realizzato da “r00m69” un collettivo di artisti internazionali, studenti di new media art presso la prestigiosa “University of Applied Arts” di Vienna.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!