PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Truffa da 2,5 milioni di euro nel Fanese, diciassette le persone denunciate

Un istituto bancario della zona vendeva i preziosi a prezzi gonfiati, con la complicità di un'azienda del settore

521 Letture
commenti
Guardia di Finanza, 117, fiamme gialle

La Guardia di Finanza di Fano ha portato alla luce una truffa da milioni di euro, messa a segno da un istituto bancario della zona ai danni di centinaia di persone.

Le indagini hanno preso il via dopo la presentazione di numerose querele da parte delle vittime del raggiro. Attraverso la collaborazione con una società attiva nella commercializzazione di pietre preziose, l’istituto di credito avrebbe intascato 300mila euro di commissioni relative all’acquisto di diamanti, venduti a valori molto gonfiati rispetto a quelli reali.

Decine e decine di risparmiatori sarebbero così stati truffati dalla banca di cui si fidavano, che in tali operazioni avrebbe agito da intermediario: l’importo totale si aggirerebbe intorno ai 2,5 milioni di euro.

Complessivamente le Fiamme Gialle hanno provveduto a denunciare 16 individui, in aggiunta al rappresentante legale della società venditrice dei diamanti: i reati contestati sono quelli di truffa aggravata, autoriciclaggio e corruzione tra privati.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!