PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fossombrone, condanna a due anni e due mesi per un giovane di 26 anni

Il ragazzo è stato riconosciuto colpevole dei reati di lesioni gravissime, minacce e porto d'armi abusivo in luogo pubblico

3.999 Letture
commenti
Arresto, manette

Guai in vista per un giovane di 26 anni residente a Fossombrone, condannato a due anni e due mesi di reclusione per dei reati di cui si era macchiato nel 2018 a Fano.

In relazione a quei fatti, un ragazzo di origini campane è stato infatti riconosciuto colpevole delle accuse di lesioni gravissime, minacce e porto d’armi abusivo in luogo pubblico: egli dovrà ora scontare la sua pena in regime di arresti domiciliari.

Non è la prima volta che il 26enne finisce nei guai con la legge. Il giovane aveva infatti già ricevuto una denuncia per tentata estorsione, lesioni e spaccio di sostanze stupefacenti per aver cercato di attingere denaro da un 17enne di Cartoceto.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!