PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Entrano in servizio le navette gratuite lungo la Riviera del San Bartolo

Dal 6 luglio fino al 27 agosto

1.306 Letture
commenti
Presentazione del servizio di bus navette lungo la Riviera del San Bartolo

Valorizzare il brand Riviera del San Bartolo, cuore pulsante de “La natura della cultura” di Pesaro2024 e raggiungere in sicurezza, comodità e in modo sostenibile, uno dei luoghi più belli d’Italia. Questo l’obiettivo a cui hanno lavorato enti, associazioni e aziende nel progetto che regalerà ai visitatori in arrivo per questa “Estate da Capitale”, il nuovo servizio di navette gratuite che attraverseranno la “provincia bella” dal 6 luglio al 27 agosto, dal giovedì alla domenica e, nelle due settimane centrali di agosto (dal 7 al 20), tutti i giorni.

«Da sempre crediamo nel trasporto pubblico locale – ha detto Daniele Vimini, vicesindaco assessore alla Bellezza di Pesaro – un collante prezioso dei territori partecipanti alla sfida della Capitale italiana della cultura. L’obiettivo che ci siamo posti è legare i quattro comuni percorsi dalle navette e incrementare il servizio negli assi principali della provincia interessati dal programma condiviso di Pesaro2024». Parole d’ordine: trasporto sostenibile, comunicazione e continuità del servizio, «che in questo caso è svolto da un bus molto bello che riporta un’immagine suggestiva del San Bartolo, attraversandolo. Servirà a far sì che i turisti – ed anche i residenti – la scelgano come esperienza da vivere oltre ad usarla per spostarsi.» Sta qui la scommessa fatta dalle realtà che hanno preso parte al progetto, «e che dovranno contribuire con costanza spingendo sulla comunicazione e promozione per raddoppiare, magari già da questa estate, le corse».

Due i percorsi previsti dalle navette gratuite: uno da Pesaro direzione Gabicce; l’altro da Tavullia direzione Gradara, attivati «grazie alla sinergia di tutti – aggiunge Enzo Belloni, assessore all’Operatività di Pesaro -. Si parla spesso del valore della mobilità sostenibile; sostenerla mettendo “su strada” un servizio completamente gratuito fa davvero la differenza, cosa che riusciamo a fare grazie a una perfetta collaborazione tra enti e associazioni», «Di cui siamo molto soddisfatti – ha aggiunto Domenico Pascuzzi, sindaco di Gabicce -. Sarà un bus turistico che effettuerà fermate nel Parco San Bartolo, nei borghi storici della provincia, e nella terra di Valentino Rossini, accompagnando i visitatori nel loro viaggio nei nostri splendidi luoghi, in comodità e sicurezza. Abbiamo lavorato intensamente a questa iniziativa che mettiamo in campo con un anno sperimentale utile a calibrare il servizio in vista del 2024, un anno speciale per tutti».

Per Filippo Gasperi, sindaco di Gradara, «Le navette segnano, a tre anni dall’istituzionalizzazione del brand “Riviera del San Bartolo”, un segnale concreto di collegamento fisico tra i territori e un passo in più per mettere a sistema questi luoghi che rappresentano i posti più belli di un territorio unico. È un collegamento che mancava anche per le persone che qui vivono, potranno attraversare borghi, natura e città in un modo diverso». E utile anche, «a sollecitare gli spostamenti estivi dalla costa alle colline nelle giornate meno soleggiate – aggiunge Patrizio Federici, assessore al Turismo di Tavullia -. Da anni proviamo a collegarci con la riviera ma, essendo una terra di mezzo, non ci siamo mai riusciti. Per questo la navetta è un risultato molto positivo per Tavullia, che continua a registrare un’affluenza molto numerosa sia per Valentino sia per gli altri piloti che qui trovano la loro “casa”».

Le corse, da giovedì 6 luglio, partiranno in un caso da Pesaro (alle ore 9, 11, 13, 15, 17, 19) per raggiungere Gabicce Mare attraversando il Parco San Bartolo. Le fermate sono previste a: Panoramica, Santa Marina Alta, Fiorenzuola di Focara (Panoramica), Fiorenzuola (Centro), Casteldimezzo Camping, Vallugola (Vigna del Mar), Panoramica (Gabicce Monte), Gabicce Monte (Chiesa), Panoramica (Minigolf), Via Battisti giardini Gabicce Mare

Il secondo parte da Tavullia e raggiunge Gradara e Fiorenzuola, con partenza a ’00 di ogni ora dalle 9 fino alle 20. Fermate previste a: Tavullia capolinea, bivio Gradara, Gradara, Colombarone (area archeologica), Casteldimezzo Camping, Panoramica Adriatica (Agriturismo), Fiorenzuola Centro, Colombarone (bivio Gradara), Gradara, bivio Gradara, Tavullia capolinea.

Le due navette si intersecano nella zona camping di Casteldimezzo, dove i fruitori di un bus potranno effettuare il cambio per le direzioni raggiunte dall’altro mezzo.

Presente nella squadra anche Adriabus che, come evidenziato dalla presidente Lara Ottaviani e dal direttore generale Massimo Benedetti, «Ha svolto la parte operativa, analizzando le esigenze e convogliandole in un buon risultato, di cui siamo soddisfatti. E che potremmo migliorare nel corso di queste settimane di partenza. Siamo lieti che si pensi al servizio di trasporto pubblico – comodo e rispettoso dell’ambiente – per valorizzare un territorio importante, articolato, esteso e bellissimo».

Un territorio composto da Gabicce, Tavullia, Gradara e Pesaro, dalle località paesaggistiche (il San Bartolo, Gabicce Monte), i borghi storici (Fiorenzuola, Gradara, Tavullia, Casteldimezzo) e i luoghi della cultura (sito archeologico di Colombarone e Castello di Gradara) e che, gli altri partner del progetto – Ente Parco San Bartolo, l’associazione Riviera del San Bartolo (sostenuta nel progetto da RivieraBanca), APA Hotels, l’associazione albergatori di Gabicce e RivieraBanca – potranno raccontare anche attraverso questo nuovo servizio.

«Utile a vivere, in una modalità “slow” e sostenibile il San Bartolo», ha detto Silvano Leva, presidente Ente Parco. Per Fabrizio Oliva, presidente associazione Riviera del San Bartolo, «le navette sono un risultato importante su cui abbiamo creduto e investito, e capace di promuovere i 4 comuni come importante distretto turistico». «Un servizio di cui avevamo bisogno – aggiunge Paolo Costantini, APA Hotels – che aggiungiamo al progetto “Pesaro in treno” su cui stiamo lavorando con il Comune e che presenteremo a breve. Sta a noi dare visibilità massima a un’iniziativa che merita». Per l’associazione albergatori di Gabicce, come riportato dal presidente Angelo Serra, «servirà l’impegno di tutte le associazioni del settore per raccontare un servizio che speriamo di far crescere in tempi rapidi».

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!