PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Rintracciato in Umbria il latitante pesarese condannato per violenza sessuale

Federico Marcelli, 49 anni, è stato tratto in arresto dai Carabinieri a Cugiano, frazione di Gualdo Tadino

1.136 Letture
commenti
arresto dei Carabinieri, 112, manette

Si è conclusa nel giro di poco meno di un mese la fuga di Federico Marcelli, pesarese di 49 anni evaso dagli arresti domiciliari ai quali era stato condannato per ripetute violenze di stampo sessuale.

Dopo una prima condanna a 4 mesi di reclusione nel 2016 per i maltrattamenti commessi sull’allora convivente, negli anni successivi Marcelli era stato riconosciuto colpevole di abusi simili nei confronti di altre due donne con cui aveva stretto delle relazioni sentimentali: per tale motivo, avrebbe dovuto scontare una pena pari a 10 anni e 4 mesi.

Il 15 novembre scorso, tuttavia, il 49enne si era allontanato spontaneamente dalla sua abitazione, dopo essersi rimosso il braccialetto elettronico.

Nel corso delle ultime settimane, le indagini dei Carabinieri hanno permesso di appurare come l’uomo si fosse nascosto in Umbria, in un’area situata a ridosso del confine con le Marche. Marcelli è stato infine catturato nella giornata di domenica 10 dicembre a Cugiano, frazione di Gualdo Tadino. Qui aveva trovato rifugio in un casolare isolato: alla vista delle forze dell’ordine, ha tentato invano di nascondersi dentro a una tenda mimetica. Per lui si sono aperte ora le porte del carcere di Perugia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!