PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Pesaro, assistente di Polizia si spara in Questura

47enne beneventana rinvenuta nel suo ufficio dai colleghi

2.490 Letture
commenti
La Questura di Pesaro-Urbino

Si è sparata un colpo di pistola in Questura, a Pesaro, dove lavorava presso la Sezione Anticrimine. E’ accaduto nella mattinata mercoledì 9 luglio, quando una donna, un assistente Capo della Polizia di Stato di 47 anni, si è rinchiusa all’interno del proprio ufficio, intorno alle ore 7:15, per togliersi la vita.

La donna di origine beneventana ma residente a Fano, nella circostanza, si trovava sola nel luogo di lavoro ed il cadavere è stato rinvenuto da alcuni colleghi, sopraggiunti poco dopo per intraprendere il servizio.

Sono in corso accertamenti – si legge in una nota della Questura di Pesaro Urbino – per individuare le motivazioni del tragico gesto della dipendente“. Coniugata, madre di una bambina, era una “persona molto stimata dai superiori e dai colleghi per le proprie doti umane e professionali“: estremamente riservata e seria, sembra stesse attraversando un periodo difficile, tra cui la separazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!