PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Cartoceto: sciopero della fame e della sete del sindaco Rossi contro le autorità

Sopra una gru spiegherà tutti i motivi del disagio di un Comune colpito dal maltempo

3.043 Letture
commenti
Il sindaco di Cartoceto Enrico Rossi

Il sindaco di Cartoceto Enrico Rossi, cogliendo la palla al balzo sullo stato di disagio verificatosi in questi giorni a Genova, mediante una lettera aperta a media, enti pubblici e comitati cittadini, non si è limitato a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione di stallo nel comune di Cartoceto che impedisce l’inizio dei lavori del tratto crollato della cinta muraria e avvierà la sua personale iniziativa di protesta basata sullo sciopero della fame e della sete invitando tutti a una singolare conferenza stampa seduta stante sul braccio meccanico di una autogru .

Rossi lamenta in sostanza l’abbandono da parte delle istituzioni nei confronti della difficoltà oggettiva che ha colpito i cittadini cartocetani e in maniera particolare i residenti del borgo medievale (la zona maggiormente interessata dai disastri del maltempo) a fronte invece dell’alacre impegno da parte delle Amministrazioni locali nel farsi carico, soprattutto economicamente, della situazione attraverso interventi di prima urgenza, messa in sicurezza, studio di piani esecutivi etc.

È per questi motivi che – spiega Rossi – ho organizzato con la collaborazione del Gruppo Comunale di Protezione Civile e del comitato cittadino «L’urlo di Cartoceto» una manifestazione pubblica di protesta per giovedì alle ore 12:00 in corrispondenza del sito del primo crollo in Via del Santuario“.

Un’occasione in cui – prosegue il sindaco nella lettera – desidero illustrare ogni passaggio che ci ha portati a questa situazione, avanzare le istanze alle autorità per poter procedere con l’inizio dei lavori di ricostruzione e consolidamento e, in ultimo, dare avvio ad uno sciopero personale della fame e della sete fino a quando gli organi preposti non vorranno fornire univocamente indicazioni in merito a una definizione immediata alle questioni dirimenti“.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!