PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Pesaro: i genitori del ragazzo di Muraglia deceduto donano gli organi

Non ce l'ha fatta il 21enne che aveva tentato il suicidio, i genitori compiono un gesto di grande umanità

3.266 Letture
commenti
ambulanza, 118

A volte anche dalle tragedie più inaffrontabili possono nascere storie di bella umanità, storie di enorme generosità come quella dei genitori del ragazzo 21enne che lo scorso 2 novembre aveva tentato il suicidio nel garage della propria abitazione per poi venire drammaticamente a mancare due giorni dopo nel reparto di Rianimazione dell’ospedale San Salvatore di Pesaro.

Babbo e mamma gli avevano salvato la vita a quel figlio che nella notte di Ognissanti aveva deciso di togliersi la vita, trovandolo nel garage di casa, nel quartiere di Muraglia, e grazie all’intervento del 118 lo avevano condotto in ospedale con urgenza. Ora con la nobile scelta di donare gli organi del ragazzo salveranno altre vite.

Le operazioni di espianto sono iniziate subito dopo il decesso così che gli organi sono immediatamente stati trasportati all’aeroporto di Falconara dove era pronto ad attenderli un aereo con destinazione Brescia.

Grande commozione da parte di medici e personale del San Salvatore di fronte alla lucidità di questi genitori che pur nel momento di dolore più atroce causato dalla perdita del figlio, hanno trovato la forza e il coraggio di compiere un gesto di grande umanità.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!