PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Pesaro: scatenati i “pendolari del crimine” tra appartamenti e tabaccheria

A segno una serie di furti tra la Statale Adriatica, via Milano e la Celletta

2.314 Letture
commenti
Ladri in appartamento, furti

I ladri d’appartamento e di piccoli esercizi pubblici hanno colpito ancora mettendo a segno, a distanza di poche ore nella notte tra il 28 e il 29 novembre, una serie di furti tra la Statale Adriatica, la zona Celletta e Via Milano. Purtroppo quella del “piccolo” furto è una realtà che da troppo tempo imperversa nel pesarese, colpendo senza lasciare tracce, se non – appunto – la sottrazione di beni.

Oltre agli appartamenti, a fare le spese di questa tipologia di furti, sono dunque anche gli esercizi commerciali come la tabaccheria e ricevitoria in via Milano 112. Un colpo eseguito a regola d’arte con il sistema d’antifurto messo fuori uso, letteralmente scardinato dalla parete d’ingresso. Il bottino ammonta a circa 10 mila euro tra macchina cambia soldi, sigarette e cartoncini “gratta e vinci”. Fortunatamente, con il sistema d’allarme che nonostante la manomissione ha continuato a suonare, non sono state toccate le slot machine.

La polizia ha dovuto registrare anche un duplice furto avvenuto qualche ora prima nel quartiere Celletta, in un appartamento di Via Cassiani e un altro di via Liviabella e, in quest’ultimo caso, il furto è stato tutt’altro che piccolo visto che la cassaforte – sventrata – conteneva oro e contante per un totale di 10 mila euro.

Sempre nella fascia oraria tra le 18 e le 21, orario di regolari assenze del pre-cena del sabato, era stato svaligiato un altro appartamento situato lungo la Statale Adriatica. Ancora una cassaforte fatta esplodere che conteneva gioielli e banconote per un valore di 2000 euro. Secondo gli inquirenti si tratta di professionisti provenienti da regioni limitrofe che decidono di visitare alcuni appartamenti di Pesaro e dopo aver studiato alla perfezione ritmi e abitudini dei proprietari, agiscono indisturbati. Dei veri e propri “pendolari del crimine”.

 

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!