PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Pesaro Rugby: nulla da fare per la squadra pesarese contro il Romagna

Giallorossi costretti a giocare con l'uomo in meno per quasi l'intera durata del match

2.497 Letture
commenti
pesarorugby-romagna
Domenica da dimenticare per la Pesaro Rugby. Sconfitta senza se e senza ma a Cesena contro il Romagna per 38-12, che si è rifatto con gli interessi della sconfitta subita all’andata.

Un gara che Pesaro ha però di fatto giocato per l’intera durata con un uomo in meno. In avvio, al seguito di falli ripetuti, il pilone pesarese Belsowki prendeva il primo giallo, quindi dieci minuti di riposo forzato. Nel frattempo Pesaro subisce la prima meta su maul avversaria. Dieci minuti dopo Beldowski non fa neppure in tempo ad entrare che riceve il secondo giallo e quindi l’espulsione. Una decisione che il fischietto Spadoni ha preso probabilmente con troppa fretta e che ha inesorabilmente condizionato la partita. Se la mischia romagnola era già superiore a quella pesarese, con un uomo in meno Pesaro si deve limitare a fare da sparring partner a quella romagnola. Non a caso la seconda meta, tecnica, nasce dall’impossibilità dei pesaresi di tener testa agli avversari.
Una situazione aggravata al 28’ dal giallo al pesarese Battisti che lascia i giallorossi addirittura in 13. Sin troppo bravi a questo punto i ragazzi di Ballarini a tener testa al Romagna, andando persino vicino alla meta al termine di una lunga azione di gioco alla mano. Peccato che prima del 40’ i romagnoli siano riusciti ad andare nuovamente in meta in seguito ad una mischia dai cinque metri. Se il primo tempo termina sul 21-0, il secondo si riapre subito all’insegna del Romagna che vince una mischia pesarese sui 22 e schiaccia con il mediano Zini. Qui lo scatto d’orgoglio dei pesaresi che al 6’ al vanno in meta con Marco Martinelli bravo a battere velocemente una punizione sui cinque metri.
Su un campo pesante per la pioggia non si vede una bella partita, il Romagna prova a far gioco e Pesaro è brava a contenere per quel che può. Altre due le mete romagnole e in chiusura quella di Mattia Martinelli, la seconda per Pesaro. “È difficile giocare una gara così dura con un uomo in meno“, chiosa a fine gara il tecnico Ballarini. “Eppure si è visto che quando abbiamo giocato alla mano siamo riusciti a metterli in difficoltà”. Domenica prossima 14 dicembre altra trasferta ad Arezzo in cui Pesaro dovrà senza meno riuscire a fare qualche punto.
Tabellino
Romagna – Pesaro 38-12
Romagna: Righi, sheu, Donattini, Asioli, Donati, Soldati, Zini, Marchini, Paganelli, Sangiorgi, Prini, Sgarzi, Colavecchia, Cossu, Molino All. Cavalieri A disp. Lepeme, Ferri, Turroni, Buzzone, Medri, Fiori, Caminati
Pesaro: Martinelli Marco, Babbi, Gai, Ballarini, Panzieri, Martinelli Mattia, Longhi, Giunti, Sanchioni, Cecconi, Battisti, Angeli, Martinelli Luca, Galdelli, Beldowski All. Ballarini A dip. Badiali, Minardi, Danieli, Biagetti, Jaouhari, Shaho
da: Pesaro Rugby
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!