PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Omicidio Bellucci, chiesta una nuova perizia psichiatrica per l’ex fidanzato

L'estetista di Pergola venne uccisa in Trentino nell'agosto 2013, confermata la condanna a 30 anni

4.485 Letture
commenti
L'avvocato veronese Vittorio Ciccolini e l'estetista di Pergola Lucia Bellucci

Si è svolto a Trento il processo d’appello per l’omicidio dell’estetista di Pergola Lucia Bellucci, uccisa nell’agosto 2013 dal fidanzato che non accettava la fine della loro relazione.

Il fatto avvenne il 9 agosto a Spiazzo Rendena, comune nei pressi di Pinzolo dove la donna avrebbe dovuto prendere servizio in un centro benessere della zona. Vittorio Ciccolini, 46 anni, avvocato veronese reo confesso, è stato nella mattinata del 15 giugno condannato a 30 anni di carcere per l’omicidio della 31enne. Per lui si tratta di una conferma della sentenza già emessa l’8 ottobre 2014 con rito abbreviato, risultando decisive le aggravanti per la minorata difesa e i motivi abbietti.

Al processo d’appello celebratosi a Trento però, la difesa di Ciccolini ha chiesto una riapertura del dibattimento e una nuova perizia psichiatrica per l’imputato, motivo per cui il processo è stato aggiornato al 22 giugno.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!