PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fano, grande partecipazione di pubblico per il Martedì Grasso in piazza XX Settembre

I festeggiamenti si sono conclusi con il tradizionale rogo del pupo, quest'anno ribattezzato El-Selfie

1.122 Letture
commenti
Rogo del pupo al Carnevale di Fano

Il maltempo non ha spaventa il popolo del Carnevale di Fano che, nel pomeriggio di martedì 13 febbraio, si è presentato puntuale in piazza XX Settembre per assistere ad un Martedì Grasso Incandescente. Tempo incerto che ha causato qualche ritardo nello svolgimento degli eventi ma che non ha creato troppi disagi.

Tra i momenti più importanti della giornata c’è stata la riconsegna della fascia tricolore che dal professore Alberto Berardi è tornata alla presidente dell’Ente Carnevalesca, Maria Flora Giammarioli, la quale l’ha riconsegnata al sindaco Massimo Seri.

Il passaggio di consegne è avvenuto non prima della firma di un atto ufficiale del sindaco di Fano Città del Carnevale. Prima di concludere il suo breve ma significativo mandato, Alberto Berardi ha firmato un inedito provvedimento, disponendo che: “Tutti i bambini e le bambine della città, e anche quanti pur non residenti lo desiderino, diventino soci onorari del Carnevale di Fano, affinché il loro entusiasmo, la loro creatività e la loro attiva partecipazione mantengano sempre alto e festoso lo spirito del Carnevale. Il Carnevale di Fano, Città dei bambini e delle bambine, intende ricostruire nei cittadini un senso di appartenenza a questa festa che è la più importante della città riconoscendola come veicolo di storia, cultura, divertimento per tutti, a partire dai più piccoli. A tal fine la Carnevalesca consegnerà a tutti bambini che lo richiederanno la tessera gratuita speciale, per poter entrare a far parte della grande comunità fanese del Carnevale”.

La tessera del Carnevale speciale Bambini potrà essere richiesta e ritirata anche successivamente presso la sede della Carnevalesca e presso l’Ufficio relazioni con il pubblico (URP) del Comune di Fano, in piazza XX settembre.

Conclusa la parte istituzionale, Il Carnevale 2018 si è congedato tra spettacoli di fuoco, numeri acrobatici e pezzi di teatro davvero suggestivi. Lo spettacolo circense contemporaneo organizzato dalla compagnia fanese “Gli Orticanti”, ha visto esibirsi il gruppo “Le Appese” che hanno realizzato un’esibizione sospesa a mezz’aria, volteggiando attraverso il supporto di particolari tessuti, sui quali sono state eseguite una serie di evoluzioni. L’esibizione aerea è stata alternata da evoluzioni di giocoleria “infuocate”.

Spettacolare anche l’esibizione “Tarocchi di Fuoco” a cura del gruppo Materiaviva di Roma. Un momento magico che ha unito l’arte visiva, tecniche circensi, un tocco di recitazione teatrale e costumi di scena dettagliati. Evento particolare che ha scaldato i presenti e anticipato il momento clou del Martedì Grasso Fanese. Intorno alle 18.45 l’Ente Carnevalesca, il vice-sindaco di Fano Città del Carnevale Filippo Tranquilli e il primo cittadino Massimo Seri, hanno dato alle fiamme El-Selfie, Pupo realizzato dall’associazione Fantagruel. Il momento è stato impreziosito dall’attore Enrico Spelta che ha declamato alcuni degli immortali versi della favola giocosa “Febbraio”, tratta da “I fasti” di Ovidio.  Uno spettacolo che ha cancellato, come da tradizione, tutti i peccati commessi durante il periodo carnascialesco e chiuso, di fatto, il Carnevale di Fano 2018.

La giornata si è conclusa con un altro dei momenti più attesi della manifestazione, l’estrazione dei biglietti vincenti della Lotteria della Fortuna.

 

da: Carnevale di Fano

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!