PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Urbania celebra la Giornata della Memoria

In scena, al Teatro Bramante, l’opera “E’ bello vivere liberi”

Locandina dell'opera "E' bello vivere liberi"In occasione della Giornata della Memoria (il 27 gennaio, data in cui si commemora la liberazione del lager di Auschwitz) l’Assessorato alle politiche culturali della Provincia di Pesaro e Urbino propone, mercoledì 26 gennaio, lo spettacolo (vincitore nel 2009 del premio Scenario per Ustica) “E’ bello vivere liberi” di Marta Cuscunà, alle ore 21.15, al Teatro Bramante di Urbania.
 

Per questo evento sarà possibile raggiungere il Teatro Bramante prenotando un posto in pullman (messo gratuitamente a disposizione dal Comune di Urbania) presso la Biglietteria Amat, via Rossini, n. 41 a Pesaro (tel. 0721/638882; orari: martedì e giovedì dalle ore 10.30 alle 14.30, mercoledì e venerdì dalle ore 10.30 alle 12.30 e sabato dalle ore 16.00 alle 18.00).

Sono davvero straordinarie la sensibilità e il fascino di questo spettacolo che attraverso un’attrice, 5 burattini e un pupazzo, riesce a coinvolgere e commuovere. Lo spettacolo si ispira alla biografia di Ondina Peteani scritta dalla storica Anna Di Giannantonio, (2007). Ondina che, a soli 17 anni, si accende di un irrefrenabile bisogno di libertà e si scopre incapace di restare a guardare, cosciente e determinata ad agire per cambiare il proprio Paese. Ondina partecipa alla lotta antifascista nella Venezia Giulia, dove la Resistenza inizia prima che nel resto d’Italia grazie alla collaborazione con i gruppi partigiani sloveni nati già nel 1941 per opporsi all’occupazione fascista dei territori Jugoslavi.

Il suo percorso inizia con le riunioni clandestine della scuola di comunismo dove, con straordinario anticipo, fioriscono anche i valori di emancipazione femminile e di parità tra uomo e donna. A 18 anni, Ondina diventa staffetta partigiana e comincia ad affrontare le missioni più impensabili, perfino entrando a far parte di un commando speciale per l’eliminazione di un famigerato traditore: Blechi.

Ondina partecipa anche alla formazione della Brigata Proletaria, quando più di 1500 operai, tutti insieme e ancora in tuta da lavoro, si avviano verso il Carso, per unirsi alle formazioni partigiane. La sua vicenda però, è stravolta bruscamente nel ’43 quando, appena diciannovenne, viene sprofondata nell’incubo della deportazione nazista. Ma è proprio in questo drammatico momento che Ondina ritrova con ostinata consapevolezza l’unica risposta possibile: Resistenza!

È bello vivere liberi!”: è l’ultima frase che Ondina Peteani ha scritto a poche settimane dalla morte, quando, in ospedale, il medico le chiese di scrivere, a occhi chiusi, la prima frase che le fosse venuta in mente. Ondina, allora, ha scritto quello che sentiva profondamente: amore per la libertà.

Lo spettacolo è stato realizzato con il sostegno di Comitato Provinciale per la promozione dei valori della Resistenza e della Costituzione repubblicana di Gorizia, A.N.P.I. – Comitato Provinciale di Gorizia, A.N.P.I. – Sezione di Ronchi dei Legionari, Centro di Aggregazione Giovanile del Comune di Monfalcone, Biblioteca Comunale Sandro Pertini di Ronchi dei Legionari, Comune di San Vito al Tagliamento – Assessorato ai beni e alle attività culturali, Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia, Polo di Aggregazione Giovanile Toti del Comune di Trieste.

Il pullman partirà da Pesaro, parcheggio San Decenzio, alle ore 18.30; da Urbino, parcheggio Mercatale, alle ore 19.15. Ritorno da Urbania al termine dello spettacolo.

La novità di quest’anno per il Teatro Bramante è la proposta di un ‘buffet Km 0’ presso il Ridotto del Teatro a partire dalle ore 20.00, con prodotti e ricette del nostro territorio a cura dei ristoratori di Urbania (costo 7.00 euro).

Lo spettacolo rientra nella Stagione di Prosa della Rete Teatrale, frutto del coordinamento e della sinergia fra l’Assessorato alle politiche culturali della Provincia di Pesaro e Urbino, AMAT e i comuni della nostra Provincia e Regione Marche.

I biglietti si potranno acquistare presso il nuovo punto vendita Amat nella sede dell’Ufficio Informazioni Turistiche della Provincia di Pesaro Urbino, in Via Rossini n. 41 – aperto martedì e giovedì dalle ore 10.30 – alle 14.30, mercoledì e venerdì dalle ore 10.30 – alle 12.30 e il sabato pomeriggio dalle ore 16.00 – alle 18.00 (telefono 0721.638882).

Costo del singolo biglietto (valido per tutti i teatri): Settore A intero euro 15, ridotto euro  12; Settore B intero euro 10, ridotto  euro 8.

Informazioni: Uffici Amat della Rete Teatrale della Provincia di Pesaro e Urbino, Palazzo del Turismo, via Mazzolari n. 4 a Pesaro (telefono uffici 0721/3592515) e Amat, corso Mazzini n. 99, Ancona (telefono 071/2075880 – 071/2075326). Sul web: www.amatmarche.net

da Amat Marche

Redazione Pesaro Notizie
Pubblicato Martedì 18 gennaio, 2011 
alle ore 10:19
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!