PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Progetto Aquarius”, inserimenti over 30 nel Comune di Pesaro

Il progetto, coordinato dall'Assessorato alla Gestione, prenderà il via il 6 maggio

1.316 Letture
commenti
lavoro, formazione, tirocini

Il 6 maggio prossimo prenderà ufficialmente il via il progetto “Aquarius” del Comune di Pesaro. Tramite Aquarius, sarà possibile attivare 24 contratti di lavoro a tempo determinato, in un arco temporale di 3 anni. I primi 8 beneficiari (tutti over 30 e muniti di diploma o laurea) presteranno servizio per 9 mesi e percepiranno uno stipendio di 700 euro mensili.

La modalità sarà quella del coworking pubblico, uno spazio condiviso, realizzato dall’Amministrazione comunale e dedicato a inoccupati, freelancer professionisti che, tramite il progetto Aquarius vorranno formarsi, sperimentare, lavorare e creare un progetto di innovazione pubblica, sfruttando le potenzialità di un ambiente aperto all’innovazione e costantemente proiettato allo sviluppo delle reti relazionali. I coworker lavoreranno sia su specifiche aree tematiche (fondi europei – servizi alle imprese – servizi al cittadino – transizione digitale – innovazione personnel management) sia su macroprogetti a finalità pubblica (reingegnerizzazione processi amministrativi).

“In un periodo così delicato e difficile per il lavoro, abbiamo ritenuto strategico orientare la nostra progettualità per creare nuove opportunità – commenta l’assessore alla Gestione Antonello Delle Noci. Con il nostro progetto vogliamo lavorare su tre aspetti che rappresentano un vuoto nella nostra società. I beneficiari provengono da difficoltà occupazionali, ai quali il Comune garantisce un percorso retribuito e assicura la creazione di un curriculum, che potrà riqualificarne competenze e chance per l’accesso al lavoro, una volta terminato il percorso professionale pubblico.

Lo scambio di conoscenze nell’era della precarietà, avviene attraverso la condivisione anche di spazi fisici in cui mettere a fattore comune strumenti di lavoro, contatti, professionalità, progetti; viene creata l’opportunità di lavorare in una comunità nella quale riconoscersi e dalla quale sentirsi riconosciuti, che abbia come obiettivo una convivenza sociale e professionale. Condivisione, collaborazione, costruzione di relazioni, networking: sono pratiche che una volta acquisite, aumenteranno la competitività.

Il Comune offre un’opportunità a beneficiari che, pur avendo una formazione qualificata, provengono da condizioni di inattività e precariato, causate da elementi esterni. L’amministrazione supporta un sistema di valori che valorizzi l’eccellenza indipendentemente dalla provenienza, laddove ‘provenienza’ indica un contesto socioeconomico che non consente la piena espressione delle potenzialità individuali”.

I primi 8 beneficiari, selezionati in base a titoli di studio e perdurare dello stato di disoccupazione, cominceranno a lavorare per il Comune di Pesaro il 6 maggio, presumibilmente da ottobre si avvierà la selezione per i beneficiari del secondo arco temporale. I costi sono interamente sostenuti da Fondi Europei.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!