PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Marotta Basket: la stagione della Promozione…e dei record

Salto di categoria senza perdere mai: è l'unica delle Marche. Ma c'è pure un altro primato, davvero singolare

2.585 Letture
commenti
Marotta Basket

Non solo una promozione, ma qualcosa di più: una stagione da dominatori, ben oltre le speranze della vigilia del torneo, affrontato con tanto entusiasmo ma anche puro e sano spirito dilettantistico.


E’ l’annata trionfale del Marotta Basket, che nei giorni scorsi ha concluso una lunga cavalcata di diversi mesi chiudendo il campionato di Prima Divisione girone A di pallacanestro con il meritato salto in Promozione, dopo che in estate la società aveva rinunciato a disputare la serie D.

Il Marotta Basket ha vinto 26 partite su 26, fra stagione regolare, terminata con un inevitabile primo posto, e play-off: non fa eccezione l’ultima, quella decisiva in trasferta contro il Polverigi Basket, maturata con un netto 79-56 (con Bertolini, 24 punti, e Andrea Sciarrini, 19, sugli scudi).

Ha stabilito così un record: è l’unica formazione della regione Marche a non avere mai perso nella stagione 2018-2019.

Una meravigliosa cavalcata quella della squadra del presidente Venturi e del coach Rinolfi, al quarto anno sulla panchina marottese (l’ultimo?) e alla seconda promozione: una festa per tutto il roster, composto da quasi 30 giocatori di ogni età tra giovanissimi e più esperti dello storico zoccolo duro: 23 hanno messo i piedi sul parquet per almeno un minuto, altri non lo hanno mai fatto ma hanno ugualmente dato il loro contributo, perché in un torneo come quello di Prima Divisione – caratterizzato da dilettantismo vero – è frequente che gli impegni personali e di lavoro costringano più elementi a dare forfait, rendendo necessaria una “panchina lunga”.

Che sia stata una stagione non banale, quella del Marotta, lo dimostra anche un altro record, questo davvero singolare e difficile pure da eguagliare: coach Rinolfi, in tutto il torneo, non ha mai chiamato un time-out.

Ma ora che il traguardo è stato centrato da ormai una settimana, la festa può continuare..lunga ancora quanto tutti i minuti di sospensione evitati nel corso del torneo.

Andrea Pongetti
Pubblicato Mercoledì 5 giugno, 2019 
alle ore 13:18
544128795ea23ca037d6e5f5
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!