PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Si finge vittima di una rapina ma era tutto falso, 30enne nei guai a Pesaro

Protagonista della vicenda un corriere affetto da ludopatia

1.113 Letture
commenti
Carabinieri, 112, gazella, forze dell'ordine

Rischia l’accusa per simulazione di reato il 30enne di Pesaro che, lo scorso 31 gennaio, ha finto di essere stato rapinato nel quartiere Torraccia in modo tale da poter mettere la mani su 900 euro.

L’uomo, un corriere affetto da ludopatia, aveva raccontato di essere stato aggredito alle spalle da due sconosciuti, che dopo avergli fatto perdere i sensi a suon di pugni lo avevano infine derubato di tutto il denaro raccolto nel corso della giornata di lavoro.

Il 30enne era persino ricorso alle cure del pronto soccorso per rafforzare la propria versione dei fatti, che non aveva però convinto le forze dell’ordine. Le successive indagini condotte dai Carabinieri, le cui conclusioni sono poi state confermate dalla confessione dell’uomo, hanno invece appurato come il corriere avesse intascato il denaro per poi giocarlo – e perderlo totalmente – nel corso di alcune ore trascorse davanti alle slot machine. Egli peraltro si sarebbe reso protagonista solamente alcuni mesi or sono di un episodio analogo.

Athos Guerro
Pubblicato Mercoledì 12 febbraio, 2020 
alle ore 18:23
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!