PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Gioachino Orchestra in concerto a Pesaro nella serata di domenica 11 ottobre

Diretto da Alessandro Bonato, l'ensemble si esibirà dalle ore 21.00 sul palco del teatro Rossini

Alessandro Bonato

Domenica 11 ottobre il Teatro Rossini di Pesaro – Città Creativa UNESCO per la Musica – ospita la Gioachino Orchestra diretta da Alessandro Bonato con il concerto che offre l’esecuzione de La Traviata, preludio Atto I di Giuseppe Verdi e le Sinfonie n. 29 e 35 di Mozart, su iniziativa del Comune di Pesaro con l’AMAT.

La Gioachino Orchestra, orchestra giovanile della Provincia di Pesaro e Urbino, si è formata nel 2012 per dare occasioni esecutive ai ragazzi e diffondere la cultura musicale alle nuove generazioni. È per questo riconosciuta e sostenuta, oltre che dalla provincia stessa, dal Comune di Pesaro, dall’Unione Montana Alta Valle del Metauro e dalla Regione Marche. Nel 2018, il suo progetto “Rossini: la geniale esuberanza giovanile”, nell’ambito delle celebrazioni organizzate dal Comitato nazionale per il 150° anniversario rossiniano, è stato eseguito nel Teatro Rossini di Pesaro, nel Duomo di Orvieto, nella Basilica di S. Francesco in Assisi, nel Palazzo Ducale di Urbino, nella Pinacoteca San Domenico di Fano e in molti altri luoghi rilevanti. L’orchestra si è inoltre esibita in diverse città e contesti, riscuotendo ovunque consensi e partecipando ad importanti manifestazioni, festival, stagioni concertistiche e teatrali quali il Festival Assisi nel Mondo, il Festival Internazionale delle Orchestre Giovanili di Firenze, Musica dal Mondo di Perugia e la Stagione Concertistica di Senigallia; suonando in luoghi prestigiosi come la Sala di Santa Cecilia a Roma, Piazza della Signoria e la Basilica di Santa Croce a Firenze, le Terme del Tettuccio a Montecatini e molti altri. Non sono mancate collaborazioni con altre realtà musicali come l’Accademia d’Arte Lirica di Osimo, il Coro Giovanile Malatestiano di Fano, l’Orchestra Sinfonica Giovanile del Cilento, la Jugend Sinfonie Orchester Buxtehude. Nel dicembre 2019 il suo concerto nella Cappella Paolina del Quirinale, realizzato per la Presidenza della Repubblica e diretto da Beatrice Venezi, è stato trasmesso in diretta da RAI Radio3 e diffuso in molti paesi europei attraverso il circuito Euroradio.

Alessandro Bonato, unico italiano su 566 candidati e più giovane fra essi, nel 2018 vince il 3° premio assoluto alla Nicolai Malko Competition for young conductors. Nato a Verona il 22 marzo 1995 ha già al suo attivo un’esperienza da musicista che lo pone tra i giovani emergenti dell’attuale panorama musicale italiano. Inizia lo studio del violino a 11 anni al Conservatorio di Verona, prima di studiare composizione e contrappunto con Federico Zandonà e Andrea Mannucci e viola nella classe di Igino Semprebon. Attualmente si sta perfezionando in viola barocca con Stefano Marcocchi. Avviato precocissimo alla direzione d’orchestra da Vittorio Bresciani, dal 2013 studia e si perfeziona sotto la guida di Pier Carlo Orizio, Donato Renzetti e Umberto Benedetti Michelangeli. Debutta sul podio nel 2013 con l’orchestra del Conservatorio della sua città. Nel marzo 2016 dirige Il Flauto Magico di W.A. Mozart presso la Royal Opera House Muscat in Oman. Ha diretto importanti orchestre tra cui: Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, Royal Oman Symphony Orchestra, Orchestra Filarmonica della Scala, Danish National Symphony Orchestra, Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, Orchestra dell’Arena di Verona, Orchestra de la Universidad de Lima, FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana, Orchestra Filarmonica Rossini, Orchestra Sinfonica Siciliana. Ha tenuto concerti all’interno di importanti Festival tra cui: Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, Settimane Musicali di Ascona, Rossini Opera Festival. Nel 2019, alla guida dell’Orchestra della Fondazione Arena di Verona, ha diretto al Teatro Filarmonico della città scaligera: Gianni Schicchi di G. Puccini, Il Maestro di Cappella e Il Matrimonio segreto di D. Cimarosa. Nello stesso anno è stato a Lima (Perù) per un galà lirico sinfonico in occasione dei 500 anni dalla scomparsa di Leonardo Da Vinci. È stato scelto dal Rossini Opera Festival per dirigere La cambiale di Matrimonio di G. Rossini al Teatro Rossini di Pesaro in occasione del 150° anniversari dalla morte del compositore. Festival al quale è poi tornato nel 2019 e nella recentissima edizione 2020 dove ha diretto con successo i concerti di Nicola Alaimo e Jessica Pratt.

Per informazioni e biglietti (intero euro 10, ridotto euro 8): Teatro Rossini 0721 387621. Inizio concerto ore 21.

AMAT
Pubblicato Martedì 6 ottobre, 2020 
alle ore 18:00
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!