PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Evasione fiscale da 150.000 euro, condannato imprenditore di Fano

Disposta nei suoi confronti la confisca di beni e denaro per un valore equivalente

1.485 Letture
commenti
Guardia di Finanza, 117, fiamme gialle

Un imprenditore fanese, operante nel settore della realizzazione di porte e finestre in legno, è stato condannato dal Tribunale di Pesaro per una vicenda relativa a una truffa ai danni dell’erario statale.

Il soggetto in questione, sul quale aleggiavano forti sospetti di evasione fiscale, nel tentativo di sfuggire alla giustizia aveva deciso di distruggere i libri contabili della propria azienda: il personale della Guardia di Finanza di Fano, tuttavia, è riuscito a tracciare entrate ed uscite della ditta, in modo tale da rendere chiaro l’ammontare della cifra evasa dall’imprenditore.

Dopo la pronuncia della sentenza, le Fiamme Gialle hanno infine provveduto alla confisca di beni appartenenti a tale individuo per un valore complessivo di circa 150.000 euro.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!