PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fano, aggrediscono Carabinieri e personale medico: nei guai due fratelli di 21 e 24 anni

Uno di loro ha patteggiato una condanna a sei mesi di reclusione per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale

1.205 Letture
commenti
Carabinieri

Due fratelli di 21 e 24 anni, originari del continente sudamericano ma residenti da tempo a Fano, si sono resi responsabili di ripetute aggressioni a forze dell’ordine e personale sanitario nel corso della notte tra giovedì 31 dicembre e venerdì 1° gennaio.

Tutto ha avuto inizio presso la loro abitazione, dove Carabinieri e sanitari del 118 sono intervenuti in quanto il più giovane dei due fratelli versava in uno stato di coma etilico. All’improvviso, il fratello maggiore si è scagliato violentemente contro i presenti, venendo quindi arrestato e trasportato in caserma per le procedure del caso.

Nel frattempo, il 21enne è stato condotto presso il pronto soccorso dell’ospedale locale: una volta ripresa conoscenza, anch’egli ha aggredito medici e infermieri che lo stavano accudendo, ferendo lievemente almeno due di loro prima di essere bloccato dai militari. Il giovane è stato quindi sedato, venendo dimesso solo nella serata del 1° gennaio.

Ambedue i fratelli sono stati accusati di lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale: il 24enne, processato per direttissima nella giornata di sabato 2 gennaio, ha patteggiato una pena a sei mesi di reclusione con la condizionale.

I Carabinieri hanno inoltre scoperto come nella serata di Capodanno altri quattro giovani abbiano trascorso diverse ore in casa dei due fratelli: nei loro confronti sono quindi state applicate le sanzioni previste per l’inosservanza delle misure anti-Covid.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!