PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Manomette il cronotachigrafo, autista denunciato dalla Polizia Stradale di Cagli

Risultava in sosta durante i controlli. Modificati i tempi di guida con un marchingegno elettronico

Polizia Stradale

Nella giornata di sabato 6 febbraio, la Polizia stradale di Cagli, ha sottoposto ad un controllo un auto-articolato che trasportava paglia, di passaggio nella zona industriale di Fano.

Durante gli accertamenti sui documenti e le registrazioni del cronotachigrafo digitale, sistema che registra i tempi di guida e riposo del conducente, sono emerse delle discrepanze, in quanto il mezzo risultava dover essere in sosta nel momento del controllo. I poliziotti hanno così deciso di approfondire le verifiche in un’officina qualificata, dove è stato rinvenuto un marchingegno elettronico collegato al cronotachigrafo che, se azionato blocca il conteggio dei chilometri percorsi, della velocità e dei tempi di guida, facendo apparire il mezzo in sosta.

All’autista dell’auto-articolato, un cinquantenne di Jesi, dipendente di una ditta di Terre Roveresche è stata immediatamente ritirata la patente professionale e segnalato agli Albi professionali di appartenenza e al competente Ufficio Provinciale del Lavoro. Sono state inoltre contestate violazioni anche a carico della ditta proprietaria del veicolo per la responsabilità concorsuale.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!