PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Pusher in manette a Pesaro per spaccio di eroina

La Polizia di Stato ha tratto in arresto un uomo di origini nigeriane, trovato in possesso di una considerevole quantità di droga

808 Letture
commenti
Arresto per spaccio di eroina

Nei giorni scorsi la Polizia di Stato di Pesaro ha tratto in arresto un individuo di nazionalità nigeriana, accusato di aver portato avanti lo smercio di eroina nel capoluogo.

L’uomo, residente in una località facente parte del territorio comunale pesarese, è stato pedinato a bordo dell’autobus che lo avrebbe condotto a Pesaro, dove aiutava una sua connazionale nella gestione di un negozio di prodotti etnici. Alcuni poliziotti sono così saliti a bordo del mezzo pubblico, riuscendo a immobilizzare lo spacciatore prima che quest’ultimo potesse ingoiare le dosi di eroina tenute nascoste in bocca: in questo primo frangente, gli agenti sono riusciti a recuperare circa 11 grammi di stupefacenti.

Successivamente, le forze dell’ordine hanno passato al setaccio anche l’abitazione e il luogo di lavoro del pusher, rinvenendo altri quantitativi della medesima sostanza illecita: in totale, la Polizia ha posto sotto sequestro circa 35 grammi di eroina, nonché il materiale adoperato per il confezionamento delle dosi e 350 euro in contanti, ritenuti provenienti dall’attività di spaccio.

Nella mattinata di lunedì 8 marzo, il Tribunale di Pesaro ha convalidato l’arresto, disponendo la custodia in carcere a carico dell’uomo.

I controlli operati presso il negozio di prodotti etnici hanno portato alla luce diverse irregolarità in materia di conservazione degli alimenti e rispetto delle normative anti-Covid, motivo per il quale l’attività è stata temporaneamente chiusa per un periodo di cinque giorni.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!