PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Spacciatore arrestato a Pesaro, aveva ingerito tre ovuli di eroina

L'uomo, 43 anni, era già stato condannato a tre anni di reclusione per una vicenda simile accaduta nei mesi scorsi

857 Letture
commenti
Auto della Polizia 113

Nel pomeriggio di giovedì 15 aprile i poliziotti della squadra mobile di Pesaro hanno tratto in arresto un uomo di 43 anni, già finito nei guai con la legge alcuni mesi fa.

Durante l’estate del 2020, infatti, l’individuo in questione era stato fermato presso la stazione ferroviaria, venendo trovato in possesso di alcuni involucri contenenti circa 11 grammi di eroina: in seguito, egli era stato condannato a tre anni di reclusione, dovendo inoltre sottostare al divieto di dimora nel territorio provinciale di Pesaro – Urbino.

Nei giorni scorsi, tuttavia, il 43enne è stato nuovamente notato nei pressi della stazione. Messo alle strette dagli agenti, l’uomo ha ammesso di aver ingerito alcuni ovuli, motivo per il quale è stato trasportato in pronto soccorso per alcuni esami. Più tardi è stato possibile recuperare le sostanze da lui ingoiate, ossia circa 15 grammi di eroina.

Per il pusher è così scattato il secondo arresto nel giro di pochi mesi con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Nella mattinata di lunedì 19 aprile il Tribunale di Pesaro ha convalidato il fermo a suo carico, disponendo inoltre il divieto di dimora nelle regioni Marche ed Emilia Romagna.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!