PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Arrestati i responsabili dell’aggressione avvenuta vicino alla Rocca Malatestiana di Fano

I fatti risalgono all'8 maggio scorso, quando un 17enne era rimasto ferito per aver tentato di difendere un suo amico

Polizia

Sono stati identificati gli autori della brutale aggressione andata in scena a Fano nella giornata dell’8 maggio scorso, aggressione durante la quale era rimasto ferito un ragazzo di 17 anni.

I responsabili, facenti parte di un gruppo composto da otto giovani, quattro dei quali minorenni, poco prima dell’accaduto si erano peraltro resi responsabili di un’altra condotta illecita: essi avevano infatti accerchiato un’automobile, facendosi consegnare un braccialetto e un telefono cellulare prima di far perdere le proprie tracce.

A distanza di pochi minuti, aveva poi avuto luogo l’aggressione nei pressi della Rocca Malatestiana, che sarebbe nata dopo che il “branco” aveva preso di mira un amico del 17enne a causa del suo aspetto, ritenuto inammissibile per un uomo.

Grazie alle indagini portata avanti dalla Polizia di Stato, è stato possibile rintracciare e arrestare tre giovani, i quali sono ora accusati di rapina aggravata e continuata: si tratta di due stranieri, rispettivamente di nazionalità moldava e marocchina, e di un cittadino italiano di origini nordafricane, per i quali si sono aperte le porte del carcere di Villa Fastiggi. Un quarto componente del gruppo, un minorenne già ospite di una comunità della zona, è stato invece sottoposto alla custodia cautelare presso un istituto per minori.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!