PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Inseguiti dal padrone di casa dopo un tentato furto a Pesaro, un arresto e una denuncia

Protagonisti della vicenda una ragazza di 19 anni e il suo compagno 17enne

855 Letture
commenti
Carabinieri, gazzella

Un arresto e una denuncia: questo il bilancio finale di quanto accaduto nel centro storico di Pesaro nella giornata di domenica 8 agosto.

Più o meno all’ora di pranzo, una ragazza di 19 anni e il suo compagno 17enne – entrambi originari dell’Europa dell’est – sono riusciti a introdursi in un’abitazione di via Branca, forzando il portone d’ingresso con un cacciavite. Pochi minuti dopo, tuttavia, il rientro del padrone di casa li ha fatti fuggire rapidamente in strada.

La ragazza, inseguita dal proprietario dell’appartamento, ha quindi cercato di attirare l’attenzione gridando di essere in fuga da un tentativo di violenza sessuale. Una volta fermata dai Carabinieri in via Mazza, tuttavia, la 19enne è stata immediatamente arrestata per furto aggravato, venendo inoltre accusata di aver spinto il suo fidanzato minorenne a seguirla in tale condotta illecita.

La giovane, finita di fronte al Tribunale di Pesaro, ha patteggiato una pena di un anno e quattro mesi di reclusione, con sospensione della pena. Il suo compagno, che dovrà essere giudicato dal Tribunale dei Minori, è stato invece denunciato con lo stesso capo d’imputazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!