PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Giovane senigalliese sbaglia sentiero e si perde in cima al monte Catria

Recuperato in buone condizioni dopo l'intervento di eliambulanza del 118, operatori del Soccorso Alpino e Aeronautica Militare

1.661 Letture
commenti
soccorso alpino, elisoccorso

Nella giornata di mercoledì 2 marzo, un giovane di 26 anni di Senigallia, intraprende un’escursione nel comprensorio del monte Catria, dirigendosi da Isola Fossara, sul versante umbro, verso l’impervia e rocciosa zona del Corno del monte Catria, con l’intenzione di trascorrere una giornata in solitaria tra i paesaggi innevati tra Marche e Umbria.

Il ragazzo però, non adeguatamente equipaggiato e non avvezzo ad un tipo di escursionismo di tipo alpinistico, imbocca per sbaglio un sentiero che lo porta verso inaspettate asperità, forse per il panorama imbiancato e poco illuminato dal sole che stava calando. Trovatosi in un punto oltre il quale non sarebbe potuto arrivare, il senigalliese si è attaccato ad una “sosta”, un appiglio naturale dell’arrampicata, optando per chiamare i soccorsi.

Il 26enne, attraverso una chiamata con il suo cellulare, riesce a chiedere aiuto al 118, che fa levare in volo l’eliambulanza Icaro 002 da Fabriano, la quale però, per il buio sopraggiunto nel frattempo, non è riuscita a recuperare il giovane di Senigallia. Allertata a questo punto il Soccorso alpino e speleologico Marche, il quale attiva squadre di recupero dalla Provincia di Pesaro Urbino e dall’Umbria. Recupero che avverrà poi grazie ad un velivolo dell’Aeronautica Militare.

Il giovane è stato ritrovato dai soccorritori in buone condizioni, ma visibilmente spaventato, date le ore di paura trascorse lungo i costoni del Monte Catria.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!