PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Primo giorno sui banchi per alunni e alunne delle scuole di Pesaro

"Vivete questo anno con serietà e serenità. Perché a scuola si studia, si cresce, ma ci si diverte e si fanno nuove amicizie"

1.658 Letture
commenti
Primo giorno di scuola a Pesaro

È suonata la campanella per migliaia di giovani e giovanissimi pesaresi, rientrati questa mattina in aula. «Vivete questo anno con serietà e serenità. Perché a scuola si studia, si cresce, ma ci si diverte e si fanno nuove amicizie, che vi terranno compagnia per tutta la vita», ha detto il sindaco di Pesaro Matteo Ricci che oggi, con l’assessore alla Crescita Camilla Murgia e al Fare Riccardo Pozzi, ha fatto visita a “Il giardino delle Meraviglie” in via Basento, e allo “Skarabokkio”, “Mascarucci” e “Dante Alighieri” in viale Trieste a Pesaro Studi. Materne, elementari, medie, che iniziano l’anno in “strutture transitorie”, in attesa «che le loro sedi originarie vengano ricostruite più sicure, belle, al top dell’efficientamento energetico, grazie agli importanti bandi vinti che riguardano l’edilizia pubblica e scolastica. Nel frattempo quest’estate i tecnici del Comune di Pesaro e gli assessori Murgia e Pozzi hanno fatto un ottimo lavoro di squadra per adeguare e sistemare i nuovi spazi, e accogliere al meglio i piccoli e i ragazzi che oggi iniziano il nuovo anno scolastico, che vi auguro si meraviglioso e ricco di soddisfazioni». Un «tetris gestito molto bene», così lo ha definito Ricci, tra scuola e università, che si è spostata a Muraglia grazie all’impegno dell’assessore alla Partecipazione Francesca Frenquellucci.

Per ospitare gli alunni de “Il giardino delle Meraviglie” e scuola “Anna Frank” in via Basento, e “Skarabokkio”, “Mascarucci” nella sede di Pesaro Studi in viale Trieste sono stati realizzati interventi di adattamento delle strutture transitorie del valore complessivo di circa 550.000€, «Vogliamo che i nostri ragazzi studino, giochino e crescano in posti accoglienti, ma soprattutto sicuri – ha sottolineato l’assessore al Fare Riccardo Pozzi, che elenca gli interventi -. In via Basento, per lo spostamento della Scuola elementare Anna Frank nell’edificio di proprietà Comunale di via Basento sono stati realizzati lavori per poter rendere gli spazi funzionali all’attività scolastica, realizzando sette aule, oltre refettorio al piano terra e due sale polivalenti al primo piano, più servizi e spazi accessori: i lavori sono stati realizzati in modo tale da poter riadattare gli spazi ad esigenze future, mediante utilizzo di pareti riposizionabili per un costo di € 350.000». Per lo spostamento della scuola materna Skarabokkio, nei locali in viale Trieste presi in locazione, «sono state realizzate cinque sezioni, un’aula polifunzionale e servizi ed accessori, è stata inoltre realizzata un’area ludica esterna, per un investimento complessivo di € 90.000». La Mascarucci all’interno del plesso di Pesaro Studi, «Qui sono stati eseguiti lavori al fine di poter posizionare tutte le aule della scuola Mascarucci al piano terra, riservando il piano superiore alla scuola media. I lavori sono stati realizzati in modo tale da poter riadattare gli spazi ad esigenze future, mediante utilizzo di pareti riposizionabili per un costo di € 99.000».

Insieme a sindaco e assessori anche la Dr.ssa Alessandra Belloni dell’Usp e Donatella D’Amico il nuovo direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale.

«Con tanta emozione abbiamo dato il via a questo anno scolastico facendo il tour dei diversi plessi riattivati e riqualificati per lo spostamento di oltre 600 studenti e studentesse – ha detto l’assessore alla Crescita Camilla Murgia -. Decine di migliaia di ragazzi sono tornati in classe, in un anno scolastico particolarmente sensibile che sarà dedicato alla Capitale Italiana della Cultura, con l’attivazione di tantissimi lavori dedicati alle scuole. Ad oggi sono più di 30 istituti della provincia che parteciperanno al progetto di Pesaro2024, che coinvolge migliaia di studenti e decine di insegnanti. Un bel lavoro di squadra e collaborazione assidua tra scuola e istituzioni».

Infine la chiosa di sindaco e assessori: «In bocca al lupo e buon lavoro ai nostri validissimi insegnanti e all’indispensabile personale ATA».

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!