PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Presentato un nuovo itinerario cicloturistico nell’Alta valle del Metauro e del Foglia

Si tratta di un circuito di oltre 270 chilometri

1.282 Letture
commenti
Presentazione in Provincia del nuovo itinerario cicloturistico

Nasce un nuovo ‘Itinerario Cicloturistico’, inserito nell’Alta Valle del Metauro e del Foglia. Il progetto è stato pensato e tracciato dalle associazioni Montefeltro Adventure Bike and Walk e Zeroemezzo Ciclofficina insieme alle guide cicloturistiche dei Trabikers, con il coordinamento della start up Outdoor Marche Life e dell’azienda Ag Eventi.

Si tratta di un circuito di oltre 270 chilometri che include quattro anelli singoli (da 36 chilometri, 124 chilometri, 78 chilometri, 31 chilometri di diversa difficoltà e dislivello) e collega i Comuni del territorio che hanno patrocinato e sostenuto il progetto: Belforte all’Isauro, Borgo Pace, Lunano, Mercatello sul Metauro, Peglio, Piandimeleto, Sant’Angelo in Vado, Sestino e Urbania insieme all’Unione Montana Alta Valle del Metauro.

L’iniziativa è stata presentata in Provincia con il presidente Giuseppe Paolini, i sindaci e gli assessori dei Comuni interessati, il responsabile di Outdoor Marche Life Federico Scaramucci, il titolare di Ag Eventi Alessandro Gualazzi, le associazioni sportive dilettantistiche e le guide cicloturistiche coinvolte: «Attraverso un nuovo modello di mobilità sostenibile e grazie all’utilizzo di ebike, il percorso consentirà di riscoprire le colline dell’Alta Val Metauro e del Foglia. Oltre a stimolare lo sviluppo di un turismo lento», spiegano gli organizzatori. «Un’azione che può essere un buon aiuto anche per i piccoli esercizi e le botteghe dell’entroterra. Che, torno a ribadire, dovrebbero avere una fiscalità diversa perché non fanno solo attività commerciale ma offrono anche un servizio sociale», osserva il presidente Paolini. Tutti d’accordo gli amministratori presenti: la sindaca di Mercatello sul Metauro Fernanda Sacchi, il sindaco di Lunano Mauro Dini, la sindaca di Peglio Cristina Belpassi, la sindaca di Piandimeleto Veronica Magnani, l’assessore di Piandimeleto Werter Vaselli, l’assessore di Urbania Emiliano Baffioni, il vicesindaco di Borgo Pace Guglielmo Gabellini, l’assessore di Belforte all’Isauro Gianluigi Giovagnoli, l’assessore di Sant’Angelo in Vado Massimo Guerra, il sindaco di Sestino Franco Dori.

IL PERCORSO – E’ ormai assodato che da alcuni anni sia esploso l’interesse per il settore del cicloturismo: «Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità – osservano i promotori – un miliardo di euro investito sulla mobilità ciclabile può incentivare la creazione di 21mila e 500 posti di lavoro. Oltre a spingere la domanda e gli investimenti verso stili di vita a minore impatto ambientale. Raggiungere alti livelli di mobilità ciclabile (almeno il 30 per cento) può consentire la creazione di 76mila posti di lavoro in Europa e la riduzione di 10mila morti in incidenti». L’Oms ha valutato in 110 miliardi di euro il risparmio in spese sanitarie dovuto all’incremento dell’uso della bicicletta in Europa. E considera che il risparmio generato dalla riduzione dell’inquinamento ambientale e acustico derivante dall’uso della bici in Europa sia superiore ai 3 miliardi di euro. Secondo i dati del rapporto Isnart Unioncamere e Legambiente “Viaggiare con la Bici: la via Italiana al cicloturismo”, il cicloturismo in Italia fatturava nel 2022 complessivamente quattro miliardi di euro grazie a 33 milioni di presenze, con un incremento del 16,7 per cento rispetto all’anno precedente. «Per questo motivo – rimarcano gli organizzatori – si è ritenuto utile sviluppare azioni per implementare i servizi del territorio dell’entroterra, attraverso la predisposizione di un apposito itinerario con tabelle e informazioni lungo il percorso. Questo consentirà ai potenziali turisti italiani e internazionali di seguire il circuito, conoscere le principali attrazioni in maniera facile e gratuita, dormire nelle strutture ricettive lungo il percorso, utilizzare esercizi commerciali, bar, ristoranti, negozi. Servizi importanti per lo sviluppo e la valorizzazione del territorio: il percorso dovrà funzionare come un raccordo anulare stradale, dal quale si potrà ovunque entrare ed uscire facilmente». Il progetto include la collaborazione di Ag Eventi come coordinamento organizzativo e di Raffaello Travel Group come tour operator per la promozione e prevede l’implementazione di servizi per il settore bike rivolti ai turisti delle due ruote da parte dei Comuni interessati. «Le prossime azioni in programma sono la stampa definitiva di tutte le tabelle e delle mappe, le attività di digitalizzazione dell’itinerario e nove incontri ad hoc dedicati alla divulgazione nei Comuni coinvolti», concludono i promotori. Si lavorerà quindi su cartellonistica, vetrofonia per esercizi, app gratuita, accessori per strutture e colonnine di ricarica. Tutte le informazioni sull’itinerario sono reperibili nel sito www.outdoormarchelife.it.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!