PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

A Gradara arrivano i ristori per le famiglie con reddito medio e basso

A patto che vengano rispettate le scadenze relative al pagamento della Tari

5.156 Letture
commenti
Il borgo di Gradara, foto aerea

Nonostante l’allentamento delle misure cautelative anti pandemia e il sostanziale ripristino di condizioni di ‘normalità’, gli strascichi dell’emergenza sanitaria non si sono fermati e, a causa dei conflitti bellici in atto, il sistema economico del Paese si presenta fortemente indebolito. Inoltre, sempre più famiglie con redditi intaccati dall’inflazione si avvicinano ad una condizione di fragilità.

Come se non bastasse, i tagli orizzontali assestati ai bilanci delle Amministrazioni Locali rendono sempre più ardui quegli interventi di contrasto ai fenomeni di disagio economico che erano attuati in passato.

Secondo le statistiche rese note dall’INPS, le famiglie che hanno presentato Dichiarazioni Sostitutive Uniche (DSU) per il rilascio dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE), sono passate da 5.870.465 nel 2016 a 10.762.246 nel 2022.

I nuclei familiari con quattro componenti rappresentano il 26% del totale, con un valore medio dell’ ISEE di 17.647 euro.

Il 49% delle DSU presentate nel 2022 si attestano su un valore ISEE al di sotto dei 10,000 euro mentre si registrano valori ISEE superiori ai 35.000 euro solo nell’8% delle DSU presentate.

Con l’introduzione nel Comune di Gradara degli ETIX, la moneta ‘glocale’ spendibile in tutta la Penisola, concepita per rivitalizzare il tessuto economico autoctono dei territori e salvaguardare il benessere dei residenti, l’Amministrazione Locale e la Fondazione BarterFly, in accordo con Monethica, hanno messo a punto misure volte a migliorare le condizioni delle famiglie, il bilancio del Comune e, nel contempo, a stimolare le iniziative imprenditoriali che operano sul territorio.

Al momento, sono state individuate due iniziative di immediata applicazione:

il sostegno economico e finanziario delle associazioni sportive dilettantistiche e delle organizzazioni di volontariato, iscritte e non iscritte al RUNTS (registro Unico Nazionale degli Enti del Terzo Settore);

il ristoro per le famiglie con ISEE fino a 27.000 euro della Ta.Ri., purché pagata entro i termini di scadenza. In particolare, l’applicazione della misura riguarderà l’accreditamento di ETIX ad uno qualsiasi dei membri maggiorenni della famiglia che partecipa al Circuito Monethica.

L’adesione dei cittadini di Gradara al Circuito si basa sull’acquisto iniziale di un buono spesa digitale di 50 euro, utilizzabile dal cellulare in modo facile ed intuitivo, a fonte del quale si ottengono 217 ETIX complessivi di potere d’acquisto, da spendere liberamente nel Circuito nella percentuale indicata dalle aziende aderenti (dal 20 al 100%). Poiché un ETIX equivale – sempre ed irrevocabilmente – ad un euro, all’atto dell’adesione si ottiene un incremento effettivo della capacità di spesa di ben 167 euro, senza alcun gravame fiscale o previdenziale.

Sono inoltre previsti ulteriori incentivi se i buoni digitali vengono utilizzati nel territorio comunale.

Il Circuito a livello nazionale vanta oltre 1.500 punti di accettazione, di cui 80 circa nella provincia di Pesaro Urbino, a cui si aggiungono portali di e-commerce con migliaia di articoli.

A partire dalle rate con scadenza da novembre 2023 in avanti e fino ad eventuale revoca del beneficio con preavviso di almeno tre mesi, le famiglie di Gradara che hanno versato o verseranno entro i termini le rate della Ta.Ri. e che hanno attivato o attiveranno l’adesione al Circuito, riceveranno un ristoro dell’importo pagato per la tassa pari al 50%, se con ISEE fino a 10.000 euro, del 40%, se l’ISEE del loro nucleo è compreso tra 10.001 euro e 18.000 euro e del 30% se invece si colloca tra i 18.001 e i 27.000 euro.

La procedura è estremamente semplice e non prevede oneri: una volta adempiuto il pagamento nei termini di scadenza, si avrà diritto al ristoro se entro i successivi due mesi saranno presentati via e-mail a info@barterflyfoundation.org copie della ricevuta, dell’ISEE e di un documento di riconoscimento in corso di validità, accompagnato da tesserino sanitario se il codice fiscale non è presente sul documento. Qualora si intenda far giungere gli ETIX sul Conto Social di un membro maggiorenne del nucleo famigliare diverso dall’intestatario della Ta.Ri., occorrerà accludere anche lo stato di famiglia in cui sia menzionato il beneficiario designato che partecipa al Circuito Monethica.

Frutto di oltre quarant’anni di studi, analisi e verifiche empiriche, è il primo caso concreto di economia circolare ‘glocale’ (globale + locale) imperniata sul paradigma generativo. Laddove correttamente applicato, il principio produce giovamenti di rilievo per l’intera comunità, grazie ai meccanismi su cui si basa la redistribuzione automatica del valore prodotto con gli scambi economici e di utilità sociali.

Naturalmente, maggiore sarà la partecipazione di cittadini, imprenditori e associazioni, più intensi ed estesi ne saranno gli effetti benèfici, sia per i singoli sia per l’intera collettività.

 

da: Comune di Gradara

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!