PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Urbino, aperte le richieste per i danni provocati dall’alluvione del maggio 2023

Sia per le imprese che per i privati

1.159 Letture
commenti
Sopralluoghi nelle zone alluvionate il 16 e 17 maggio 2023

Aperte le domande di richiesta dei danni provocati dall’alluvione del maggio 2023 per i titolari di attività economiche, produttive o agricole e per i privati proprietari di immobili e relative pertinenze.

Il Commissario Straordinario alla Ricostruzione nel territorio delle Regioni Emilia-Romagna, Toscana e Marche ha emanato due ordinanze per la determinazione, la concessione e l’erogazione dei contributi rivolti ai territori dei Comuni compresi nello stato di emergenza, tra cui è incluso anche il Comune di Urbino (decreto legge n. 61/2023, convertito dalla legge n. 100/2023).

In particolare:

– l’ordinanza n. 11/2023 disciplina i criteri, le modalità e i termini per la determinazione, la concessione e l’erogazione dei contributi alle imprese singole o associate titolari delle attività economiche e produttive ovvero agricole, con sede legale, sede operativa o unità locali, o che esercitavano la propria attività lavorativa, produttiva o di funzione nei territori delle regioni Emilia-Romagna, Toscana e Marche interessati dagli eventi alluvionali verificatisi a far data dal 1° maggio 2023 e rientranti nello stato di emergenza, per le quali si sia dimostrato, con perizia asseverata ovvero giurata, il nesso di causalità tra i danni subiti e i citati eventi calamitosi;

– l’ordinanza n. 14/2023 disciplina i criteri, le modalità e i termini per la determinazione, la concessione e l’erogazione dei contributi agli immobili di edilizia abitativa e relative pertinenze situati nei territori delle regioni Emilia-Romagna, Toscana e Marche interessati dagli eventi alluvionali verificatisi a far data dal 1° maggio 2023 e rientranti nello stato di emergenza, per i quali sia dimostrato, con perizia asseverata ovvero giurata, il nesso di causalità tra i danni subiti e i citati eventi calamitosi. Le disposizioni di cui all’ordinanza di che trattasi si applicano anche agli edifici che comprendono anche unità immobiliari non adibite ad uso residenziale, purché all’interno dell’edificio sia compresa almeno una unità immobiliare adibita a residenza.

Le ordinanze prevedono che le domande siano compilate direttamente dai soggetti interessati, attraverso la piattaforma informatica predisposta dalla Regione Marche e disponibile al link https://alluvione2023.regione.marche.it/.

Al fine di garantire assistenza agli utenti è stato anche predisposto e organizzato un servizio di helpdesk per la segnalazione di problemi d’accesso o per la richiesta di supporto informatico nell’utilizzo della piattaforma (0718063000 opzione 1 per problemi di accesso, 4 per supporto).

Tutte le informazioni sul sito istituzionale del Commissario Straordinario di Governo alla Ricostruzione nei Territori colpiti dall’alluvione verificatasi in Emilia-Romagna, Toscana e Marche e sul sito istituzionale del Comune di Urbino.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!