PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Furto in abitazione a Urbino, arrestato e condannato macedone

Avviate le procedure per la revoca del permesso di soggiorno

1.312 Letture
commenti
arresto dei Carabinieri, 112, manette

Tratto in arresto e condannato A.B., cittadino macedone di 23 anni, già noto alle Forze dell’ordine, per il reato di furto in abitazione.


Il fatto risale allo scorso 30 giugno quando al Commissariato di P.S. di Urbino giugeva una segnalazione da parte di una donna, poco prima accortasi della presenza in casa di un estraneo, poi datosi alla fuga.

Resasi subito conto della mancanza della propria borsa, riposta nell’ingresso dell’abitazione, la donna chiedeva aiuto al 113, ponendosi, invano, all’inseguimento del sospetto.

Il giovane veniva in breve raggiunto e bloccato dagli agenti, venendo poi tratto in arresto per il reato di furto in abitazione: addosso infatti gli venivano trovati denaro e oggetti di proprietà della donna.

Il macedone veniva condannato alla pena, patteggiata, di un 1 anno e 8 mesi di reclusione.

Contestualmente la Questura di Pesaro avviava nei suoi confronti le procedure per la revoca del permesso di soggiorno, in quanto ritenuto persona pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Andrea Pongetti
Pubblicato Mercoledì 4 luglio, 2018 
alle ore 12:56
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!