PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fano, la bassa marea fa riemergere il fondale del porto

Barche poggiate sui fanghi, blocco della navigazione e conseguenze serie per le attività portuali

2.884 Letture
commenti
Il porto di Fano in secca: barche appoggiate sul fondale. Foto tratta da Facebook

Blocco della navigazione a Fano a causa di una secca di portata non ordinaria che ha lasciato tutti a terra. E’ quanto è successo a Fano dopo una bassa marea che ha portato alla luce tutti i problemi che le associazioni di pescatori annunciavano già da tempo e che ora sono diventati una questione da risolvere urgentemente.

In alcuni tratti è affiorato lo stesso fondale del porto fanese, e le barche si sono appoggiate ad esso inclinandosi (FOTO tratta da Facebook). Un problema quello del dragaggio del porto di Fano che va avanti da anni e che negli ultimi mesi aveva visto il focolaio delle polemiche riesplodere per l’ennesima volta, senza però che alle parole seguissero fatti concreti.

E così il blocco della navigazione che sta portando serie conseguenze a tutte le attività dell’indotto: dalla piccola alla grande pesca, dal turismo al diporto, dal commercio alla nautica: tutti settori che già sono in difficoltà per via della crisi economica.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!