PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Sant’Angelo in Vado: il 17enne sgozzato per gelosia

Fermati i due giovani albanesi

2.790 Letture
commenti
Ismaele Lulli

Sarebbe stato ucciso per gelosia. E’ questa la pista più plausibile battuta dall’autorità in merito all’efferato omicidio di Ismaele Lulli, il 17enne trovato con la gola tagliata in un boschetto. Sotto la lente d’ingrandimento ci sarebbero due giovani: un ventenne residente a Urbania e un diciannovenne residente a Sant’Angelo in Vado.

A far scattare la pazzia omicida sarebbe stata una ragazza macedone di 19 anni che conosceva Ismaele. A confermare il movente ci sarebbero anche le dichiarazioni della 19enne e della fidanzatina minorenne della vittima.

Ad incastrare uno dei giovani alcune tracce ematiche rinvenute sull’auto della madre di uno dei due indiziati. Gli inquirenti hanno smentito che il 17enne, al momento del ritrovamento, avesse le mani ed i piedi legati.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!