PesarourbinoNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Un arresto e due denunce da parte della Squadra Mobile di Pesaro

Uomo rinchiuso a Villa Fastiggi per detenzione di droga a fini di spaccio; un altro denunciato dopo aver sparato in aria

3.448 Letture
commenti
Carcere di Villa Fastiggi (Pesaro)

Personale della Polizia di Stato, in servizio presso la Squadra Mobile di Pesaro, al termine di una operazione mirata al contrasto del traffico di stupefacenti, ha tratto in arresto un pesarese, colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di dette sostanze.


In particolare gli agenti della Squadra Mobile, nell’ambito della consueta attività di monitoraggio degli ambienti frequentati da assuntori di stupefacenti, già da qualche tempo avevano iniziato ad acquisire notizie circa l’esistenza di una attività di spaccio, con il coinvolgimento di CC., 47enne del posto, già noto alle Forze dell’Ordine, il quale era solito incontrare i propri “clienti” nei pressi del Sert di Pesaro, del quale anch’egli era un assistito. Per tale motivo venivano predisposti degli specifici servizi di osservazione e di appostamento nei confronti del predetto, nel corso dei quali veniva notato contattare diversi soggetti, conosciuti quali assuntori di droghe.

Nella tarda mattinata dello scorso 7 settembre, sempre durante un appostamento, i poliziotti della Squadra Mobile avevano modo di vedere C.C. avvicinare alcuni noti tossicodipendenti e dopo aver fatto loro un breve cenno d’intesa, accedere per primo all’interno del Sert. Ritenendo che il sospettato fosse in procinto di movimentare della droga, utilizzando la sua giustificata frequentazione di quella struttura come “copertura”, gli Agenti decidevano di intervenire bloccandolo all’interno dell’ambulatorio. La conseguente perquisizione personale portava al rinvenimento di 12 dosi di cocaina e 4 di eroina, per un peso complessivo di grammi 13,2 circa. Inoltre la perquisizione effettuata presso la sua abitazione consentiva di recuperare e sequestrare 170 grammi circa di cocaina, 4 grammi circa di eroina, 125 grammi circa di hashish, della sostanza da taglio, un bilancino di precisione e la somma in contanti di circa 1.000 euro, con ogni probabilità provento dello spaccio. All’esterno dell’abitazione, nell’adiacente giardino, venivano infine rinvenute e sequestrate 2 piantine di marijuana con infiorescenze alte circa 40 cm.. Per tale motivo C.C., veniva tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale di Villa Fastiggi. L’Autorità Giudiziaria successivamente convalidava l’arresto, disponendo la custodia cautelare in carcere dell’uomo, in attesa del processo.

Sempre nel pomeriggio del 7 settembre scorso, gli agenti della Squadra Mobile pesarese, acquisite notizie circa l’esistenza di una coltivazione di piante di canapa indiana per la produzione di marijuana, in essere nel giardino di una abitazione ubicata in Strada Panoramica Ardizio, procedevano ad un accurato sopralluogo. Detta attività consentiva ai poliziotti di individuare la citata residenza e di accertare la presenza, nell’annesso spazio scoperto, di 10 piantine di canapa indiana, dell’altezza di circa 180 cm. ognuna, che venivano sequestrate. Conseguentemente il proprietario, risultato essere un 55enne del posto, veniva denunciato in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

Nella nottata fra l’11 ed il 12 settembre scorso, personale della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Mobile e l’Ufficio Volanti della Questura di Pesaro e Urbino, interveniva in zona Villa San Martino, ove alcuni residenti avevano segnalato l’esplosione di colpi di pistola.

Le immediate indagini consentivano in primo luogo di appurare la veridicità della segnalazione in quanto, nei pressi di un condominio, venivano rinvenuti a terra alcuni bossoli di pistola semiautomatica. Gli ulteriori approfondimenti permettevano poi di risalire all’autore del gesto, ovvero un 39enne del posto, che in quel momento si trovava solo in casa, che in preda ad una crisi di nervi per i problemi familiari che lo affliggevano, aveva dato sfogo alla frustrazione impugnando la propria arma, legittimamente detenuta ed esplodendo cinque colpi in aria. Per tale motivo l’uomo veniva denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria, mentre la pistola veniva sequestrata e l’autorizzazione a detenere armi ritirata.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Pesaro Urbino Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!